counter

Ascoli: Cgil su attentato, 'Non ci faremo intimorire'

Cgil 1' di lettura 05/11/2011 -

Nelle prime ore della mattinata di sabato una potente bomba carta è stata fatta esplodere davanti alla sede della Camera del Lavoro di Ascoli Piceno.



I danni materiali sono consistenti. Si tratta del secondo attentato a distanza di pochi mesi. La reazione della nostra struttura è stata tempestiva. Oltre a richiedere l’immediato intervento delle forze dell’ordine è stata sollecitata al Prefetto la rapida convocazione del “Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica” mentre per la giornata di lunedì, alle ore 18.00, si terrà una manifestazione provinciale davanti alla sede della CGIL di Ascoli. La Segreteria nazionale della CGIL esprime la più ferma condanna per questa ulteriore grave forma di intimidazione ed esprime la propria solidarietà e quella dell’intera organizzazione alle compagne ed ai compagni della CGIL di Ascoli.

Chiediamo alle forze dell’ordine di individuare i responsabili nel più breve tempo possibile. Per quanto ci riguarda deve essere chiaro da subito che non solo respingiamo con forza ogni tentativo di intimidazione ma ribadiamo a chi tenta, con inaudita violenza, di intimorirci che la nostra azione di difesa dei diritti delle lavoratrici, dei lavoratori e dei pensionati non si arresterà.


   

da CGIL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2011 alle 18:09 sul giornale del 07 novembre 2011 - 709 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, attentato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rhI





logoEV
logoEV