counter

Macerata: capi di abbigliamento cinesi non a norma, sequestrati 250 mila pezzi

Guardia di Finanza 1' di lettura 03/11/2011 -

Al termine di una lunga attività di monitoraggio della merce esposta nei negozi cinesi sul territorio di Macerata, la Guardia di Finanza in collaborazione con la Camera di Commercio ha sequestrato 250 mila articoli presso 23 grossisti cinesi.



Si tratta di guanti, cappelli, calze e biancheria intima per grandi e bambini potenzialmente pericolosi per la salute poiché privi delle indicazioni obbligatorie per legge. Pertanto i capi sono stati posti a sequestro.






Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2011 alle 14:16 sul giornale del 04 novembre 2011 - 638 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rap





logoEV
logoEV