counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Ancona: fanghi inquinanti al Passetto, sotto accusa 3 funzionari pubblici

1' di lettura
764

passetto di Ancona

Dopo la scoperta di uno scarico in mare di fanghi inquinanti nella zona del Passetto di Ancona. Si passerà presto agli interrogatori. Sotto accusa, per il momento, 3 funzionari pubblici.

Dopo la denuncia dei Carabinieri del Noe di circa 9 persone informate sui fatti si proseguirà con gli interrogatori. Le nove persone, infatti, saranno sentite nei prossimi giorni.

La scoperta di uno scarico in mare di fanghi altamente inquinanti e tossici, prelevati alla Zipa, presso la zona del Passetto di Ancona si passa ora al contrattacco: il momento della verità. Sono accusa per questo, in modo particolare per gestione illecita di rifiuti speciali e perdipiù pericolosi, di getto pericoloso di cose ed infine di deturpazione dell'habitat naturale, tutti in concorso tra loro.

I 3 funzionari pubblici in questione apparterrebbero rispettivamente alla Regione Marche, al Provveditorato Opere Pubbliche ed all'Autorità Portuale. Inoltre ci sarebbero di mezzo anche 6 sei legali rappresentanti di 3 aziende impegnate nelle operazioni.

Il materiale inquinato potrebbe deturpare la zona marina del Passetto di Ancona, un'area cara alla comunità anconetana, ma soprattutto di grande valore all'interno della perla dorica: il Parco del Conero. Probabile la necessità di un monitoraggio sulle acque di scarico in questione.



passetto di Ancona

Questo è un articolo pubblicato il 02-11-2011 alle 18:05 sul giornale del 03 novembre 2011 - 764 letture