counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ECONOMIA
comunicato stampa

90 milioni a Province e Comuni, Spacca: ''Il massimo sforzo per ogni realtà'

9' di lettura
680

Soldi

Novanta milioni di euro di capacità di spesa in arrivo per le Province e i Comuni su un fabbisogno totale di 150 milioni. La giunta della Regione Marche ha approvato lunedì mattina la ripartizione di un plafond finanziario ottenuto grazie al sacrificio di una parte della propria capacità di spesa, sulla base dei criteri previsti dal Patto di stabilità regionale verticale.

“Una vera e propria boccata di ossigeno per lavoro e imprese che hanno realizzato opere e progetti per conto degli enti locali, ormai sull’orlo del collasso a causa dei tagli dei trasferimenti da parte del governo nazionale – spiega il presidente della Regione Gian Mario Spacca –. Queste risorse, recuperate grazie alla sofferta rinuncia della Regione ad una significativa parte della propria capacità di spesa, serviranno infatti per pagare le imprese che hanno già eseguito opere pubbliche sul territorio o hanno lavori in corso e costituiranno un volano fondamentale per l’economia regionale. In controtendenza rispetto al governo nazionale, tutte le esigenze sono state classificate con criteri equi e oggettivi, al di là delle appartenenze politiche delle singole realtà”.

Alla provincia di Ancona sono stati trasferiti 9 milioni sui 23 richiesti, mentre la Provincia di Ascoli ha ottenuto tutto l’importo di cui necessitava pari a 7,3 milioni azzerando il proprio fabbisogno complessivo. A Macerata sono andati 8,7 milioni di euro su 13,4 e alla Provincia di Pesaro e Urbino 9,5 su 15 milioni. Fermo non compare nella lista in quanto Provincia di nuova costituzione e quindi fuori dal Patto di Stabilità.

Province

Totale trasferito

Differenza vs. fabbisogno

Ancona

9.028.731,67

-13.971.268,33

Ascoli

7.307.174,24

0,00

Macerata

8.740.546,64

-4.718.358,36

Pesaro Urbino

9.519.830,21

-5.480.169,79

Totale

34.596.282,76

-24.169.796,48

Per quanto riguarda i Comuni sono stati trasferiti 55,4 milioni su un importo di 94,1 milioni richiesti con una differenza rispetto al fabbisogno pari a 38,7 milioni di euro.

Comuni

Totale trasferito

Differenza vs. fabbisogno

Totale

55.403.717,25

-38.706.371,50

Per quanto riguarda i Comuni delle Provincia di Ancona, in particolare il Comune di Ancona riceve 6,2 milioni su 6,6 e Falconara, Filottrano e Maiolati azzerano il loro fabbisogno. Non prendono niente perché già rispettosi dei limiti del Patto di stabilità Arcevia, Corinaldo e Fabriano. Concreta e sistematica l’attenzione nei confronti del Piceno. Viene sottolineato come sia azzerato il fabbisogno di Grottammare, Folignano e in particolare di San Benedetto del Tronto, a smentire l’allarme lanciato dal sindaco Gaspari. Ascoli riceve 4,3 milioni di euro. Attenzione particolare anche per il Fermano devastato dall’alluvione del marzo scorso e, unico caso in Italia, senza nessun ristoro da parte del governo nazionale: azzerano il proprio fabbisogno Montegranaro e Sant’Elpidio a Mare e Fermo prende 4,7 milioni sui 6 richiesti.

Nell’area del Maceratese risulta evidente lo sforzo enorme per la sicurezza messo in campo nei confronti di Porto Recanati con 419mila euro e l’azzeramento del fabbisogno per Camerino, Macerata (1,1 milione di euro richiesti), Tolentino. Nel Pesarese vengono trasferiti 4,1 milioni a Pesaro su 8 milioni richiesti e 2 milioni su 4, 3 a Urbino. Azzerano il fabbisogno Tavullia, ma anche Cagli, Cartoceto, Fossombrone, Gabicce e Urbania.

Di seguito i trasferimenti Comune per Comune nelle cinque Province:

Comuni

Totale trasferito

Prov.

AN

Totale

15.428.834,03

AN

Ancona

6.286.698,38

AN

Arcevia

0,00

AN

Camerano

345.000,00

AN

Castelfidardo

578.332,45

AN

Chiaravalle

951.455,22

AN

Corinaldo

0,00

AN

Fabriano

0,00

AN

Falconara marittima

500.000,00

AN

Filottrano

150.000,00

AN

Jesi

1.365.288,78

AN

Loreto

363.961,43

AN

Maiolati Spontini

1.800.202,08

AN

Monte San vito

297.253,15

AN

Montemarciano

348.147,71

AN

Osimo

1.124.519,00

AN

Ostra

197.176,51

AN

Sassoferrato

326.169,69

AN

Senigallia

794.629,64

AP

TOTALE

7.410.407,98

AP

Ascoli Piceno

4.368.155,69

AP

Castel di Lama

80.723,73

AP

Cupramarittima

0,00

AP

Folignano

200.000,00

AP

Grottammare

688.570,12

AP

Monteprandone

674.434,79

AP

Offida

182.000,06

AP

San Benedetto del Tronto

872.804,58

AP

Spinetoli

343.719,01

FM

TOTALE

8.616.410,43

FM

Fermo

4.792.253,73

FM

Monte Urano

211.950,80

FM

Montegiorgio

300.998,49

FM

Montegranaro

1.100.000,00

FM

Porto San Giorgio

0,00

FM

Porto Sant'Elpidio

891.403,42

FM

Sant'Elpidio a Mare

1.319.804,00

MC

TOTALE

12.643.711,43

MC

Camerino

600.000,00

MC

Cingoli

371.761,90

MC

Civitanova Marche

2.297.285,65

MC

Corridonia

200.000,00

MC

Macerata

1.181.000,00

MC

Matelica

1.134.320,76

MC

Monte San Giusto

150.000,00

MC

Montecassiano

629.293,44

MC

Montecosaro

233.911,01

MC

Morrovalle

496.616,01

MC

Pollenza

310.840,04

MC

Porto Recanati

419.593,52

MC

Potenza Picena

614.992,43

MC

Recanati

1.785.366,60

MC

San Severino Marche

672.809,48

MC

Tolentino

1.200.000,00

MC

Treia

345.920,60

PU

TOTALE

11.304.353,37

PU

Cagli

279.309,00

PU

Cartoceto

130.000,00

PU

Colbordolo

0,00

PU

Fano

2.641.805,66

PU

Fermignano

268.231,85

PU

Fossombrone

100.000,00

PU

Gabicce Mare

226.000,00

PU

Mondolfo

361.415,46

PU

Montelabbate

104.842,01

PU

Pergola

290.944,51

PU

Pesaro

4.136.914,08

PU

Saltara

81.165,53

PU

Sant'Angelo in Lizzola

0,00

PU

Tavullia

600.000,00

PU

Urbania

80.000,00

PU

Urbino

2.003.725,28



Soldi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2011 alle 22:42 sul giornale del 02 novembre 2011 - 680 letture