counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Macerata: prostituzione, la Polizia scopre una casa di tolleranza e arresta le due responsabili

1' di lettura
1198

Polizia

Il Personale della locale Squadra Mobile ha tratto in arresto due donne brasiliane, domiciliate a Macerata, con l'accusa in concorso tra loro di sfruttamento della prostituzione.

Si tratta di R.D.S.A. di 29 anni e S.D.S.L. di 27 anni, entrambe regolarmente soggiornanti in Italia, che avevano creato in un appartamento del centro una vera e propria casa di tolleranza all'interno della quale erano impiegate almeno quattro giovani donne sudamericane.

A seguito dei servizi mirati e di controllo, gli Agenti hanno deciso di intervenire. Fingendosi un cliente interessato alle prestazioni a pagamento offerte dalle donne, il poliziotto ha preso telefonicamente contatto con una delle giovani sudamericane. Accordato il tipo di prestazione e le modalità di ingresso nell'abitazione, la donna (identificata poi come R.D.S.A.) avrebbe ricevuto il cliente/agente e lo avrebbe indirizzato verso una stanza. All'interno la giovane sudamericana con la quale avrebbe dovuto avere il rapporto sessuale.

Entrato nella camera da letto la ragazza, avrebbe dovuto sostenere il rapporto sessuale, ha chiesto 50 euro per un rapporto normale e 70 – 100 euro per rapporti non protetti. A questo punto, dopo che la ragazza si era quasi completamente denudata, il finto cliente si è qualificato ed ha permesso ai colleghi di intervenire.

Effettuati i controlli e le perquisizioni all'interno dell'abitazione sono stati rinvenuti preservativi in grande quantità, segno evidente dell'intensa attività illecita.



Polizia

Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2011 alle 17:23 sul giornale del 29 ottobre 2011 - 1198 letture