counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Coldiretti: agricoltura sociale e detenuti nei campi, la nuova frontiera

1' di lettura
677

Agrimarcheuropa

Il progetto promosso da Regione e Amministrazione penitenziaria per il coinvolgimento di detenuti ed ex detenuti nell’attività agricola conferma il ruolo dell'agricoltura come nuova frontiera della cooperazione sociale.

Non è un caso che il settore primario sia quello dove si sta registrando un vero e proprio boom dei progetti a carattere sociale, con la promozione di tutta una serie di servizi, dai bambini agli anziani, alle persone con problemi di disabilità, come l'ortoterapia o l'ippoterapia, per arrivare fino al recupero di detenuti ed ex detenuti.

Proprio su impulso di Coldiretti, la Regione ha tra l’altro attivato recentemente un apposito bando che va a riconoscere il valore dell'attività agricola non solo come produttrice di beni primari, bensì come promotrice di servizi di welfare sociale, specie in ambito montano e periferico, con la possibilità di “coprire” ambiti di intervento altrimenti carenti.

Un’opportunità garantita dalla Legge di Orientamento (la numero 228 del 18 maggio 2001) che ha di fatto rivoluzionato l’attività d’impresa nelle campagne italiane aprendo nuove opportunità occupazionali.



... Agrimarcheuropa


Agrimarcheuropa

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2011 alle 16:53 sul giornale del 29 ottobre 2011 - 677 letture