Ancona: sequestro di oggetti contundenti, sarebbero stati usati durante la partita

oggetti contundenti 1' di lettura 16/10/2011 -

Sequestrati sabato dalla Polizia allo stadio del Conero diversi oggetti contundenti. Gli oggetti in questione, vere e proprie armi, sarebbero state usati per atti di violenza nella partita di domenica.



Le armi sono state rinvenute nell’ambito di un controllo del territorio disposto dal Questore di Ancona Arturo De Felice. L'obiettivo era prevenire eventuali episodi di violenza durante le manifestazioni sportive.

E' proprio grazie a questa azione preventitva che gli Agenti della Questura hanno trovato numerosi oggetti nascosti nel parcheggio dello stadio del Conero. Oggetti atti ad offendere tra i quali bastoni, aste di plastica dura, tubi in gomma rigida che fungeva da manganello (le estremità ricoperte di nastro isolante gommato in modo da ottenere una miglior presa al momento dell’impugnatura).

Con molta probabilità le armi sarebbero state utilizzate nel corso dell’incontro di calcio di domenica 16. Ma fortunatamente, grazie al sequestro, è stato scongiurato l'allarme violenza allo stadio di Ancona. Ora le armi sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per ulteriori indagini e l'attenzione da parte delle Forze dell'Ordine si terrà alta fino alla conclusione dell'evento sportivo.








Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2011 alle 15:39 sul giornale del 17 ottobre 2011 - 1914 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, laura rotoloni, oggetti contundenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qtR





logoEV