Pesaro: la Provincia rimuove l’eternit dal campus scolastico

La Provincia rimuove l’eternit dal campus scolastico 2' di lettura 20/09/2011 -

I lavori per 560mila euro su Benelli, Bramante e Genga presentati dal presidente Ricci e dagli assessori Galuzzi e Morani.



Tra vincoli del patto di stabilità, finanziamenti bloccati dal Governo sulla sicurezza degli istituti e dibattiti sui massimi sistemi (leggi competenze e ruoli istituzionali), la Provincia fa lo slalom e rilancia su edilizia scolastica e istruzione. In primis, rimuovendo l’eternit dal campus di via Nanterre.

E così il presidente Matteo Ricci, nelle aule dell’istituto professionale Benelli, con gli assessori Massimo Galuzzi e Alessia Morani, ribadisce la presenza e il ruolo dell’Ente davanti a dirigenti scolastici, ragazzi, docenti e rappresentanti di genitori: "Pensiamo al presente – sottolinea il presidente - con la riqualificazione e la messa a norma delle strutture. Ma guardiamo anche al futuro e al piano strategico. E tra breve partiamo con il bando per la prima metà degli interventi su tetti e parcheggi del Campus, finalizzati all’installazione degli impianti fotovoltaici. Investimenti che consentiranno di ottenere un concreto risparmio energetico ed economico. Oltre a qualche risorsa in più da destinare alla manutenzione delle scuole, considerato anche il blocco del Governo sul fondo per la sicurezza scolastica. Da questo punto di vista, il Benelli e il Campus scolastico faranno da apripista ai progetti che vogliamo portare avanti nel territorio…".

E Galuzzi fa il quadro dei lavori: "Per il Benelli l’impegno complessivo dell’amministrazione è stato di 360mila euro". Nel dettaglio: "E’ stata rimossa la copertura in eternit – spiega l’assessore ai Lavori pubblici e edilizia scolastica - e abbiamo realizzato l’impermeabilizzazione del solaio. Altri interventi hanno riguardato l’eliminazione dell’umidità dalle murature perimetrali e la rimozione, nel seminterrato, della pavimentazione in vinil-amianto. Oltre alla tinteggiatura e alla revisione dell’impianto elettrico nei locali che ospitano la segreteria". Non solo: "Al Genga – continua - è stato rimosso l’amianto da 3 aule a gradoni. Al Bramante, invece, abbiamo smantellato l’eternit da 4 grandi classi, tra cui l’aula magna. In questi casi tutti i locali delle due scuole interessati dagli interventi sono stati riqualificati, per una spesa complessiva di 200 mila euro".

Il rilancio comprende anche la programmazione scolastica: "Per il Benelli – evidenzia l’assessore alla Pubblica istruzione Alessia Morani – abbiamo fatto grandi investimenti sull’edilizia, ma anche sul fronte didattico. Alla fine di novembre inaugureremo i laboratori di formazione professionale all’interno della scuola, arricchendo l’offerta educativa. In più, andiamo avanti con il progetto innovativo di orientamento scuola-lavoro. Anche perchè, per uscire dalla crisi, abbiamo bisogno di sostenere scuole tecniche e professionali in grado di formare pienamente i ragazzi, favorendo il loro ingresso verso il nostro sistema industriale".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2011 alle 15:11 sul giornale del 21 settembre 2011 - 549 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, provincia di pesaro e urbino, provincia Pesaro e Urbino, campus scolastico, genga, provincia pesaro urbino, eternit, galuzzi, morani, benelli, bramante





logoEV