Ancona: fincantieri, riunione in Regione con i sindacati

riunione fincantieri 1' di lettura 19/09/2011 -

Si è svolto lunedì mattina a Palazzo Raffaello un incontro tra istituzioni e sindacati sulla vicenda Fincantieri. Alla riunione hanno partecipato il presidente Gian Mario Spacca con gli assessori al Lavoro Marco Luchetti e alle Attività produttive Sara Giannini per la Regione, la presidente Patrizia Casagrande per la Provincia di Ancona, il sindaco Fiorello Gramillano per il Comune di Ancona, i segretari generali di Cgil, Gianni Venturi, Cisl, Stefano Mastrovincenzo e Uil, Graziano Fioretti, i rappresentanti regionali di FIOM CGIL- FIM CISL - UILM Marche e della RSU del Cantiere navale anconetano.



Durante l’incontro sono stati illustrati gli esiti della riunione istituzionale del 9 settembre con l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono, in previsione del nuovo incontro tra azienda e sindacati confermato per il 21 settembre. La riunione è servita per fare il punto della situazione a due giorni dall’incontro con l’amministratore delegato che ha già garantito l’impegno per la costruzione di due nuove navi, con un rilancio dello stabilimento di Ancona e del suo indotto attraverso una riorganizzazione dell’unità produttiva dorica, considerata strategico, soprattutto per la costruzione di navi di piccole e medie dimensioni.

Un impegno che è stato allargato anche alla tutela dell’indotto e che comporterà “un’integrazione Adriatica”, vale a dire una sinergia con i cantieri di Marghera e Monfalcone. Da parte della Regione è stata sottolineata la priorità per la salvaguardia occupazionale dell’unità produttiva di Ancona e per la necessità di mettere in sicurezza e in stabilità produttiva il cantiere dorico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2011 alle 16:20 sul giornale del 20 settembre 2011 - 1027 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, ancona, fincantieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/puh