Tolentino: coltiva 80 piante di canapa indiana in casa, arrestato un 55enne

canapa indiana sequestrata 1' di lettura 14/09/2011 -

I Carabinieri di Tolentino, guidati dal cap. Cosimo Lamusta, hanno tratto in arresto P.R., 55enne disoccupato di S.Angelo in Pontano con l'accusa di di coltivazione, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti.



L'arrestato, che si trova ora presso la casa circondariale di Camerino a disposizione del P.M. della Procura di Macerata, Dott. Enrico Riccioni, aveva allestito due piantagioni di canapa indiana (cannabis indica). Una all'aperto per il periodo estivo ed una all'interno per l'inverno.

I militari, che da tempo tenevano sotto controllo l'uomo già noto per precedenti analoghi, notando alcuni movimenti sospetti verso il fermano e consumi di energia elettrica sproporzionati, hanno deciso di intervenire con l'ausilio di due unità cinofile.

Al termine del blitz i Carabinieri di Tolentino hanno posto a sequestro 80 piante di cannabis indica pari a 36 chilogrammi di marijuana, alcuni bilancini di precisione, lampade, stufe, ventilatori, vari prodotti fertilizzanti, una macchina per il sottovuoto, alcune confezioni di semi, altri materiali ed attrezzature, nonché 2.300 euro in contanti.

I Carabinieri ritengono che P.R. smerciasse marijuana non solo nel maceratese, ma anche nel fermano.






Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2011 alle 22:51 sul giornale del 15 settembre 2011 - 2110 letture

In questo articolo si parla di cronaca, spaccio di stupefacenti, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pmh





logoEV