Fanghi di dragaggio portuali, Donati: 'Soluzione strutturale con la vasca di colmata'

porto di ancona 1' di lettura 14/09/2011 -

“Il problema di molte marinerie per le difficoltà di smaltimento dei fanghi di dragaggio portuali sta trovando soluzione. La Commissione di gara per l’aggiudicazione dei lavori per la costruzione della vasca di colmata all’interno del porto di Ancona ha infatti individuato il miglior offerente”. Ne dà comunicazione l’assessore all’Ambiente della Regione Marche, Sandro Donati.



“L’impresa aggiudicataria – sottolinea Donati- ha offerto un ribasso del 30% consentendo così un risparmio di circa 3 milioni di euro. La ditta si è anche impegnata a concludere l’opera con 90 giorni di anticipo rispetto ai tempi previsti dal bando di gara per cui l’opera sarà completata entro 9 mesi dalla consegna dei lavori. Con la costruzione della vasca di colmata, che potrà ricevere 180mila mc. di fanghi dal dragaggio dei porti si va a dare soluzione in modo strutturale alle problematiche delle marinerie marchigiane che, come quella di Fano in particolare, lamentano grandi difficoltà per l’accesso agli spazi portuali”.

Soddisfatto Donati per la definizione di questo importante passaggio che potrà consentire di dare piena attuazione alle previsioni del Piano Regolatore Portuale e che dimostra la grande attenzione della Regione per la soluzione dei problemi ambientali collegati ad un importante settore dell’economia marchigiana come quello della pesca.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2011 alle 17:27 sul giornale del 15 settembre 2011 - 1451 letture

In questo articolo si parla di porto, regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pkK





logoEV