Sciopero, Favia: 'Mandare a casa questo governo improvvisato'

David Favia 2' di lettura 06/09/2011 -

L’IdV, sempre schierato dalla parte dei lavoratori, ha aderito allo sciopero della Cgil contro la manovra finanziaria e, martedì 6 settembre, ogni piazza marchigiana ha visto il nostro simbolo e la nostra doppia battaglia contro la manovra e per la raccolta di firme per l’abrogazione della legge elettorale e l’ abolizione delle province, al fianco della manifestazione di protesta di tanti onesti cittadini e lavoratori truffati dalle manovre di questo governo.



La classe dirigente dell’Italia dei Valori ed io personalmente, in piazza Roma ad Ancona, abbiamo partecipato alla manifestazione della Cgil e con orgoglio e soddisfazione ho notato quanti cittadini fossero presenti e determinati a far sentire la propria voce. Tantissimi cittadini sin dalla mattina hanno fatto la fila oggi in piazza Roma ad Ancona e affollato i banchetti dell'IdV in ogni altra provincia marchigiana. In questo momento di crisi, aggravato dalla manovra finanziaria di questo governo irresponsabile, la protesta deve essere, ed è stata, unitaria forte e chiara. Bisogna mandare a casa questo governo improvvisato e incapace che invece di risolvere i problemi del Paese li aggrava giorno dopo giorno con provvedimenti economici e fiscali vergognosi: una manovra fatta per colpire le famiglie, i lavoratori e i pensionati. Basti pensare che con queste nuove misure chi ha di più e chi evade le tasse non paga, mentre si aggiungono tasse per colpire i ceti medi e le categorie più deboli.

L’Iva non è una tassa sui ricchi, riguarda i consumi soprattutto quelli della povera gente. I consumi obbligati sono i più penalizzati. Ma l’IdV è scesa in piazza anche per impedire che l'articolo 8 del decreto legge, che di fatto abroga l'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori (reintegrazione nel posto di lavoro), non venga approvato. Oltre al danno di una manovra finanziaria ingiusta e poco equilibrata tra fasce di reddito, si corre anche il rischio di violare i diritti fondamentali dei lavoratori. Dopo la manifestazione di oggi, sciopero di valenza e forza nazionale, speriamo che il governo si fermi un attimo ad ascoltare la voce dei propri cittadini, stanchi, come noi dell'arroganza di chi decide sulla pelle degli altri senza alcuno scrupolo, e se ne vada a casa!


da David Favia
coordinatore regionale IdV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2011 alle 17:37 sul giornale del 07 settembre 2011 - 1194 letture

In questo articolo si parla di cgil, politica, italia dei valori, sciopero, david favia, idv

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/o5x





logoEV