Raccolta differenziata di carta e cartone, la provincia pesarese è prima nelle Marche

cartone 1' di lettura 06/09/2011 -

Nelle Marche sono state raccolte nel 2010 quasi 90.000 tonnellate di materiale cellulosico, pari a 58,2 kg/ab di raccolta procapite. È quanto emerge dal XVI Rapporto sulla raccolta differenziata di carta e cartone pubblicato da Comieco. 



“Grazie all’aumento della quantità raccolte (oltre 10.000 tonnellate), le Marche fanno registrare il miglior incremento percentuale tra le Regioni del Centro (+ 12,8% rispetto al 2009)” ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

Tra le provincie la leadership spetta a Pesaro con una media procapite di oltre 68,8 kg di carta e cartone differenziati da ciascun abitante; seguono Macerata con 64,2 kg/ab; Ancona con 55,8 kg/ab e Ascoli con 45,8 kg/ab.

Fare la raccolta differenziata fa bene all’ambiente in quanto consente, ad esempio, di ridurre le emissioni di CO2, ma anche di ottenere notevoli benefici in termini economici (per i mancati costi di discarica, ad esempio) e sociali (nuovi posti di lavoro connessi al riciclo).

“Dal 1999 al 2010 nelle Marche, grazie alla raccolta differenziata di carta e cartone i benefici hanno superato i 96 milioni di euro” – ha concluso Montalbetti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2011 alle 16:08 sul giornale del 07 settembre 2011 - 952 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, raccolta differenziata, urbino, pesaro, provincia di pesaro urbino, comieco, cartone, carta e cartone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/o4V