Fermignano: 34enne tenta il suicidio, salvato dai carabinieri

Carabinieri 1' di lettura 01/09/2011 -

Un giovane di 34 anni ha tentato di togliersi la vita, giovedì pomeriggio intorno alle 16, aprendo il rubinetto del gas. L'episodio in una palazzina del centro, a Fermignano.



I genitori, avvisati poco prima dal figlio dell'intento suicida, hanno chiesto l'intervento dei carabinieri. I militari sono riusciti ad entrare nell'appartamento ed hanno trovato il 34enne in cucina, a terra, svenuto e con la testa infilata in un sacchetto di nylon da cui usciva un tubo di gomma allacciato alla caldaia.

I carabinieri hanno prestato i primi soccorsi attendendo l'arrivo degli operatori del 118 di Urbino. Il 34enne, che aveva ingerito anche alcuni psicofarmaci, è stato ricoverato nel reparto di psichiatria. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Urbino che hanno messo in sicurezza l'abitazione.








Questo è un articolo pubblicato il 01-09-2011 alle 18:15 sul giornale del 02 settembre 2011 - 1664 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, suicidio, telefono amico, fermignano, carabinieri urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oUQ