Reception, ufficio postale e centralino presso la Giunta regionale: interrogazione di Bucciarelli

raffaele bucciarelli 3' di lettura 31/08/2011 -

Di seguito l'interrogazione a risposta orale urgente del Consigliere regionale della Federazione della Sinistra Raffaele Bucciarelli in merito all’affidamento dei servizi di reception, ufficio postale e centralino presso la sede della Giunta regionale.



Il sottoscritto Consigliere regionale
premesso che
la Giunta regionale avrebbe affidato nell’anno 2010 alla società IRMA l’incarico di espletare una gara per l’affidamento dei servizi di portineria/reception, ufficio postale e centralino presso le proprie sedi di Ancona e che la stessa IRMA avrebbe bandito, a tale fine, due successivi avvisi di gara a livello europeo, entrambi poi ritirati sembra in autotutela per le contestazioni e le eccezioni sollevate da alcuni soggetti interessati;
rilevato che
successivamente, nel corso del mese di luglio del corrente anno, l’Amministratore dell’IRMA avrebbe predisposto una determina in cui, dopo aver narrato i fatti che avrebbero portato al ritiro dei due avvisi summenzionati, avrebbe dichiarato essere nel frattempo stata aggiudicata dal CONSIP una gara per i servizi oggetto delle procedure di cui sopra e disposto quindi l’affidamento al vincitore del relativo lotto CONSIP (nel caso specifico il lotto 6 per i servizi di Facility Management);
atteso che
la citata gara CONSIP risulterebbe essere stata espletata nell’anno 2009 e quindi precedentemente alla promulgazione di entrambi gli avvisi pubblici di cui sopra e che la declaratoria dei servizi di Facility Management di cui al lotto 6 non contempla i servizi di centralino ed ufficio postale, limitandosi alle sole specifiche attività di reception/portineria e che, probabilmente proprio per questa motivazione, negli avvisi pubblicati dalla IRMA nel corso del 2010 si escludeva esplicitamente la possibilità di ricorrere alle convenzioni CONSIP non rinvenendosi una puntuale coincidenza con la molteplicità dei servizi da mettere a gara;

atteso altresì che
il soggetto a cui la società IRMA intenderebbe affidare i servizi di cui sopra risulterebbe, per esplicita sua ammissione nella corrispondenza inviata agli attuali gestori del servizio, vincitore del lotto 5 CONSIP relativo ai servizi di pulizia e non del lotto 6;


informato che
l’Osservatorio regionale sui Contratti Pubblici, informato dei fatti, avrebbe richiesto alla IRMA una relazione dettagliata sui fatti, invitandola nel frattempo a sospendere le procedure di affidamento del servizio al soggetto subentrante;
informato inoltre che
la IRMA avrebbe comunicato ufficialmente solo pochi giorni fa ad uno dei soggetti che attualmente gestiscono i servizi di cui sopra la cessazione dell’affidamento a decorrere dal 1 settembre p.v. e che la cooperativa in questione avrebbe formalmente richiesto alla IRMA di attenersi ai tempi previsti dalle normative vigenti e quindi di posticipare di almeno 30 giorni la data di cessazione, pena la richiesta del risarcimento del danno patrimoniale subito;

accertato che
a tutte le precedenti richieste di sospensione l’IRMA non avrebbe dato alcun seguito e anzi che, dopo che l’impresa subentrante ha contattato singolarmente i vari dipendenti invitandoli a firmare senza indugi il nuovo contratto, pena l’allontanamento dal posto di lavoro, le avrebbe messo a disposizione proprio personale e propri uffici per illustrare direttamente agli interessati i nuovi orari di lavoro e per la firma dei relativi contratti individuali

interroga il Presidente della Giunta regionale per conoscere

1) il giudizio che il Governo regionale da dell'operato di IRMA;

2) se intende operare nel modo meno dispendioso per l'Ente e più rispettoso delle norme vigenti in materia.


da Raffaele Bucciarelli
Consigliere regionale Federazione della Sinistra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2011 alle 17:01 sul giornale del 01 settembre 2011 - 1032 letture

In questo articolo si parla di politica, Raffaele Bucciarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oR7





logoEV