counter

Senigallia: inaugurato il primo cantiere di autocostruzione della città

1' di lettura 22/08/2011 -

Taglio del nastro domenica pomeriggio alle 18 per il primo cantiere sperimentale di autocostruzione della spiaggia di velluto. Il progetto di inclusione sociale della Provincia prevede una serie di azioni formative che culmineranno nell’autocostruzione di 20 alloggi da parte di cittadini sia italiani che immigrati.



Metà dei 20 alloggi previsti nella lottizzazione di Cesano è riservato a cittadini extracomunitari che insieme ai cittadini italiane si sono associati in una cooperativa.

La gestione tecnica e operativa del progetto è stata affidata dall’Ente all’Associazione Temporanea d’Imprese costituita fra il Consorzio ABN a&b network sociale di Perugia e il Consorzio Solidarietà di Senigallia.

Alle 20 famiglie è destinato un contributo di 253.874 euro come sussidio a fondo perduto per l’autocostruzione, erogato per il 50% dalla Provincia di Ancona e per il restante 50% dal Ministero della Solidarietà Sociale.

Il supporto finanziario è stato garantito da Banca Etica che ha studiato ad hoc un mutuo ipotecario trentennale.

Al simbolico taglio del nastro del cantiere, avvenuto ieri alla Parrocchia Madonna del Buon Consiglio sulla statale Adriatica affianco all’area oggetto dell’intervento), erano presenti tra gli altri l'assessore provinciale Marcello Mariani, il Sindaco Maurizio Mangialardi e gli assessori Gennaro Campanile e Simone Ceresoni.








Questo è un articolo pubblicato il 22-08-2011 alle 00:12 sul giornale del 22 agosto 2011 - 2369 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, autocostruzione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/oBM





logoEV
logoEV