counter

Fli e Generazione Futuro sensibilizzano i giovani stranieri alla cittadinanza italiana

Futuro e libertà| 1' di lettura 17/08/2011 -

"Futuro e Libertà delle Marche ha spedito a tutti i Comuni una comunicazione per chiedere una particolare attenzione nell´informare i Cittadini stranieri nati e vissuti in Italia, che hanno raggiunto la maggiore età, della possibilità di chiedere la cittadinanza italiana. Questo è un diritto acquisito che deve essere sottoscritto entro un anno dalla maggiore età presso l´anagrafe del loro Comune. L´occasione del 150° dell´Unità nazionale coincide con il periodico censimento della popolazione". E' quanto fanno sapere il capogruppo di FLI alla regione Marche Daniele Silvetti e Veronica Fortuna, membro dell'ufficio politico di Generazione Futuro (movimento giovanile di FLI).



"Anche per questa ragione, FLI approfitta del lavoro che devono svolgere i Comuni in tal senso, per sensibilizzarli a comunicare ai futuri Cittadini Italiani che possono partecipare in modo attivo ai cambiamenti del loro nuovo Paese. Per dare un segnale di novità FLI ha sfruttato le nuove tecnologie ed ha spedito tramite e - mail le lettere ai Sindaci dei Comuni, evitando così spreco di carta e spese di spedizione.

Tali tecnologie sono utili per ridurre l´impatto ambientale e costi aggiuntivi, anche in un´ottica di riduzione dei costi della politica. Questo è un piccolo passo nella direzione del lungo cammino verso una politica più vicino ai cittadini e con meno costi a loro carico", affermano i due esponenti finiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2011 alle 16:00 sul giornale del 18 agosto 2011 - 1960 letture

In questo articolo si parla di politica, stranieri, daniele silvetti, cittadinanza, Futuro e libertà, fli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ovb





logoEV
logoEV