counter

Rof: Mosè-Bin Laden, applausi ma anche polizia in sala per sedare una rivolta

Rossini Opera Festival 2011 Rof 1' di lettura 12/08/2011 -

Giovedì sera è andata in scena la seconda opera del Rossini Opera Festival all'Adriatic Arena di Pesaro. Dopo le polemiche di mercoledì anche in sala è dovuta intervenire la polizia per sedare una vera e propria rivolta da parte di alcuni spettatori che fischiavano e gridavano 'vergogna' e 'buu' indirizzati al regista inglese.

 



Per la parte musicale di 'Mosè in Egitto', in sala applausi e battimani, ma anche contestazioni molto vigorose per la regia di Graham Vick, piena di riferimenti al Medio Oriente e alle stragi dei kamikaze.

Il regista inglese ha interpretato la vicenda biblica alla luce di quel che è successo nel mondo negli ultimi 10 anni. E così Mosè, simile ad un Bin Laden, alza il mitra al cielo, invoca Dio per maledire, spinge alla guerra santa. Dio gli risponde, aizzando contro i nemici Egizi, kamikaze pronti a farsi esplodere e che sterminano con il gas i primogeniti.

Proprio durante la scena con le maschere antigas, dal loggione si alza un grido: "Vergogna!".






Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2011 alle 12:13 sul giornale del 13 agosto 2011 - 1856 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, teatro rossini, ROF, Rossini Opera Festival, bin laden, mosè, 2011, roberta baldini, graham vick





logoEV
logoEV