counter

Aeroporto delle Marche, Spacca incontra l'imprenditore americano Eurnekian

3' di lettura 08/08/2011 -

L’aeroporto delle Marche con i conti in ordine e in forte crescita sta creando grande interesse tra gli investitori privati. Tra questi c’è Eduardo Eurnekian, uno degli imprenditori più facoltosi dell’America Latina, che lunedì mattina è arrivato ad Ancona a Palazzo Raffaello per incontrare il presidente Gian Mario Spacca e il management di Aerdorica e manifestare il suo interesse nei confronti della più importante infrastruttura marchigiana.



Un primo abboccamento che a settembre si tradurrà in una proposta nero su bianco che la Regione e Aerdorica dovranno valutare con grande attenzione. “Il nostro aeroporto – ha sottolineato il presidente Spacca- gode di ottima salute e ha delle grandi prospettive per il futuro. Nel 2014 infatti, quando avremo il definitivo via libera dal parte dell’Unione Europea alla Macroregione Adriatica, lo scalo diventerà uno snodo fondamentale insieme all’interporto e al porto per tutta l’area dall’Adriatico ai Balcani e ancor più verso Est. L’Europa intende investire molto su quest’area per renderla politicamente stabile e dare alle popolazioni la possibilità di crescere e questo si tradurrà in grandi opportunità di sviluppo per la nostra regione ed i nostri imprenditori. L’aeroporto negli ultimi tre anni è partecipato con una quota di maggioranza direttamente dalla Regione che ne assicura una governance aperta a partnership con il privato su progetti orientati ad un’ulteriore sviluppo. Le proposte che ci stanno arrivando verranno valutate nella loro ambizione di crescita, soprattutto per quanto riguarda i traffici verso Est, più che sul piano finanziario, visto che non abbiamo problemi di questo tipo.

Le operazioni che faremo dovranno essere all’altezza del nostro obiettivo. Il nostro socio dovrà essere affidabile e competente”. Eurnekian, che nelle rete di aeroporti concentra le sue maggiori attività (è il maggior proprietario di un consorzio di 76 aeroporti in tutto il mondo ed è attivo anche nel settore agricoltura, energia, infrastrutture, commercio e settore bancario), ha immediatamente espresso il suo apprezzamento per il management dell’aeroporto “altamente qualificato”, per la struttura e per la gestione dello scalo “competente e efficiente”.

“Conosco da molto tempo le Marche – ha aggiunto Eurnekian – per via del commercio delle calzature e so bene quanto gli imprenditori marchigiani siano intraprendenti nel mondo. Mi piace questa splendida regione e ho ricevuto un’ottima impressione del presidente Spacca per la sua apertura mentale e competenza economica. Il nostro core business risiede nello sviluppo e l’amministrazione degli aeroporti. In Italia siamo già presenti a Trapani e siamo in trattative con Genova. L’aeroporto delle Marche è per noi in posizione strategica perché ci consentirebbe di coprire il territorio italiano creando sinergie e reti tra linee aeree. Torneremo quindi a settembre con una proposta concreta”.

All’incontro erano presenti il presidente del cda di Aerdorica Cleto Sagripanti e il direttore generale Marco Morriale, Giampaolo Giampaoli membro del cda di Aerdorica così come il cav. Gennaro Pieralisi, l’ex presidente di Aerdorica Mario Conti e l’assessore al bilancio Pietro Marcolini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2011 alle 16:43 sul giornale del 09 agosto 2011 - 1836 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, Aeroporto delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ofT





logoEV
logoEV