counter

Jesi: controllo serrato dei Carabinieri nel fine settimana, sei patenti ritirate

Carabinieri Jesi 2' di lettura 07/08/2011 -

Una nottata di controlli intensi da parte dei Carabinieri delle Stazioni di Monte San Vito, Montecarotto e del nucleo radiomobile di Jesi che attraverso un dispositivo per il controllo delle principali arterie stradali che vanno da Moie a Jesi e da Jesi a Chiaravalle, miranti alla prevenzione e repressione di quei comportamenti di chi si
mette alla guida di mezzi non mantenendo un corretto comportamento di guida in violazione alle norme sulla circolazione stradale, hanno individuato diversi giovani tra i 18 e i 30 anni in evidente stato di ebbrezza. A sei di questi, sono state ritirate le patenti di guida.



Uno dei sei giovani, i cui stati di alterazione psico-fisica sono stati diagnosticati tramite l'etilometro, alla guida del proprio ciclomotore si è schientato contro un albero in una strada comunale di Monsano. Trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Jesi è stato trovato positivo all’assunzione di alcool, riportando
un tasso superiore al “2”, mentre quello consentito è sotto lo “0,5”. Per fortuna il giovane non ha riportato gravi lesioni e dopo essere stato medicato è ritornato a casa.

Un altro dei sei, ventiquattrenne, è stato fermato a Montecarotto dai Carabinieri della locale Stazione che, a seguito del controllo di routine, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti il giovane che, controllato alla guida della propria autovettura presentava i sintomi tipici di chi aveva assunto stupefacenti. Condotto presso l’ospedale di Jesi e sottoposto agli esami di laboratorio veniva trovato positivo ai “cannabinoidi” e alle “anfetamine”.

Nel corso dei controlli sono state inoltre rilevate e contestate varie infrazioni al codice della strada riconducibili agli eccessi di velocità e alla guida pericolosa. Durante il servizio, che ha impegnato 8 militari, sono stati controllati complessivamente 57 mezzi, identificati oltre un centinaio di persone.

Tali servizi continueranno e saranno intensificati nei fine settimana, al fine di scoraggiare chi, dopo aver bevuto o assunto stupefacenti, si mette alla guida di mezzi attentando alla propria e all’altrui incolumità.








Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2011 alle 12:51 sul giornale del 08 agosto 2011 - 1749 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montecarotto, monte san vito, monsano, carabinieri jesi, ilaria cofanelli





logoEV
logoEV