counter

Spettacoli dal vivo: pubblicati due bandi per il sostegno ai progetti

Soldi 2' di lettura 02/08/2011 -

Sono appena stati pubblicati due bandi per il sostegno ai progetti di eccellenza degli enti locali e alle reti e produttori di eventi nel settore dello spettacolo dal vivo. La Regione Marche renderà disponibili per ciascun bando risorse per 300mila euro.



“Si tratta – spiega l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini – di interventi compresi nel programma operativo 2011, in attuazione della legge regionale per la promozione delle attività dello spettacolo dal vivo. Per la Regione è infatti di grande rilevanza sostenere i progetti culturali di rilievo regionale. In questo modo si favorisce la crescita complessiva del sistema, fondamentale per il rilancio dell’intero settore, ma anche lo sviluppo del territorio, con conseguenti ricadute economiche significative”. Quanto al primo bando, i progetti per essere ammessi dovranno, tra i requisiti richiesti, essere realizzati nel territorio regionale, essere di carattere annuale e da realizzare nel corso del 2011, avere riconoscimento ministeriale, operare nell’ambito della prosa, della danza, della lirica e della musica; non potranno, inoltre essere sostenuti con fondi ulteriori assegnati dalla stessa legge regionale sullo spettacolo dal vivo.

Nella stesura della graduatoria, i progetti saranno valutati per l’elevato interesse artistico e culturale, per l’innovazione dei linguaggi, le tecnologie e l’impiego di nuove generazioni di artisti, per la capacità di ridurre gli squilibri sociali e territoriali o per la capacità di incrementare la produzione di reti, servizi, esperienze, metodologie e modelli che rendano più razionale ed economica la gestione delle strutture al fine di favorirne l’accesso. Potranno presentare domanda i Comuni, anche in forma associata, entro il 9 settembre 2011. Il secondo bando si pone invece in maniera complementare a quanto attuato con il fondo affidato alla gestione provinciale per i progetti di rilievo provinciale e locale. In questo senso non sarà ammesso cofinanziamento che attinga alla stessa legge regionale sullo spettacolo dal vivo, nel caso che l’istruttoria regionale e provinciale giungano a individuare gli stessi soggetti.

I progetti potranno essere proposti da associazioni, cooperative e piccole imprese che operano nel territorio regionale nel settore della prosa, della danza, della lirica e della musica. Quelli individuati dovranno avere reale respiro regionale e nazionale, essere realizzati nelle Marche, di carattere annuale, non avere finalità di lucro ed essere realizzati nel corso del 2011. I criteri di valutazione riguarderanno la qualità artistica e l’articolazione del progetto oltre al suo carattere innovativo e originale e alla sua capacità di favorire la produzione di reti, servizi, esperienze, metodologie e modelli. Anche in questo caso il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato al 9 settembre 2011. In entrambi i casi, I contributi assegnati non potranno superare il 30% del bilancio preventivo del progetto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2011 alle 15:54 sul giornale del 03 agosto 2011 - 1720 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/n3R





logoEV
logoEV