counter

Operatori turistici cinesi nelle Marche, a Pesaro il consuntivo con Serenella Moroder

Operatori turistici cinesi 2' di lettura 01/08/2011 -

Hanno manifestato grande interesse e partecipazione i 17 operatori turistici cinesi, provenienti da Pechino, Shanghai e Shenzhen, rappresentanti 14 importanti agenzie, che hanno visitato la nostra regione per sette giorni in un educational tour sul territorio.



L’attività si è sviluppata a seguito dei contatti avviati dall’assessore al Turismo, Serenella Moroder, nel corso dei recenti viaggi in Cina, due nel corso degli ultimi mesi, testimonianza dell’importanza attribuita all’attrazione di flussi turistici da quel particolare mercato. “La Cina è strategica per la Regione che da tempo, sulla scia di Padre Matteo Ricci, ha avviato collaborazioni e scambi per rinsaldare i rapporti e rilanciare lo sviluppo economico - ha commentato l’assessore Serenella Moroder dall’Hotel Excelsior di Pesaro dove si è tenuta una conferenza stampa a consuntivo dell’iniziativa – I Tour operator cinesi hanno mostrato grande interesse per il nostro territorio ed hanno intenzione di inserire le Marche nei loro itinerari tradizionali che finora prevedevano Roma, Firenze e Venezia”.

Gli operatori cinesi sono stati nelle Marche dal 25 luglio al 1 agosto, impegnati in un programma di visita che ha coinvolto l’intera offerta turistica regionale – città, strutture ricettive, patrimonio artistico e paesaggistico - e naturalmente tutte e cinque le province marchigiane. “Abbiamo dato loro la possibilità di conoscere le Marche, regione dalle eccellenze da scoprire ma capace di soddisfare le aspettative del turismo cinese alla ricerca della qualità e del lusso” ha aggiunto l’Assessore.

Da parte loro, i Tour operator cinesi hanno sottolineato che è proprio questo il momento di aprire il turismo ai circuiti meno conosciuti e le Marche sono meta perfetta per il turismo-business e per gli incentive groups, cioè le vacanze dei dipendenti di grandi aziende.

Inoltre vedono la regione come meta ideale per vacanze di relax all’insegna del benessere e del made in Marche per il turismo dell’outlet, per visite culturali alle città d’arte, alle stagioni musicali e rassegne teatrali. “La nostra ambizione – ha poi auspicato Serenella Moroder – è creare pacchetti specifici per il turista che viene in Italia partendo proprio dalle Marche, meta meno conosciuta ma più autentica ed affascinante”.

Gli operatori marchigiani che hanno aderito ai workshop e all’iniziativa sono di Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata e Ascoli Piceno.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2011 alle 16:05 sul giornale del 02 agosto 2011 - 1964 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/n1x





logoEV
logoEV