counter

Determina dell'Amministratore unico della società IRMA: interrogazione di Binci (Sel)

massimo binci 3' di lettura 29/07/2011 -

Di seguito l'interrogazione a risposta orale urgente di Massimo Binci (Sel) in merito alla Determina n. 38 del 26/07/2011 dell'Amministatore unico della società IRMA “Adesione convenzione Consip per l'affidamento Servizi di Facility Management per immobili Pubbliche Amministrazioni.”



Il sottoscritto Consigliere regionale

premesso che

con la Determina in oggetto L'Amministratore unico della società IRMA ha disposto l'assegnazione per quattro anni – dal 1 settembre 2011 al 31 agosto 2015 - alla ditta Cofely Italia SpA, aggiudicataria del lotto 6 della gara Consip per l'affidamento dei Servizi di Facility Management per immobili delle Pubbliche Amministrazioni, dei servizi di reception centralino e posta, per un importo annuo di Euro 216.340,88 IVA esclusa;

atteso che

come ricordato nella stessa succitata Determina i servizi di reception, centralino e posta erano sinora stati affidati a cooperative sociali operanti sul territorio sulla base delle disposizioni nazionali e regionali vigenti in materia e che la richiesta di potenziamento di tali servizi da parte dell'Amministrazione regionale ha reso necessario, in ragione degli importi contrattuali previsti, la predisposizione di una apposita gara ai sensi del D.Lgs. 1263/2006;

atteso altresì che

la società IRMA ha provveduto nel corso del 2010 ad espletare due procedure aperte per l'affidamento dei servizi in oggetto, procedure successivamente entrambe annullate dalla stazione appaltante in autotutela a seguito dei rilievi e delle contestazioni intervenuti da parte di alcuni concorrenti;

verificato che

il capitolato tecnico per la gara Consip per l'affidamento dei Servizi di Facility Management che al punto 7.3.1 dettaglia le attività del servizio di Reception indicando come esse siano mirate all'accoglienza e al controllo dei visitatori che accedono agli immobili pubblici, da realizzarsi attraverso la presenza di personale “all'ingresso degli edifici” (pag. 152 del capitolato) e non preveda quindi la gestione del servizio di centralino né dell'ufficio postale della Giunta

interroga il Presidente della Giunta regionale per conoscere

1- se non ritenga , che il ricorso alla convenzione Consip, motivato sostanzialmente dalle difficoltà della stazione appaltante di espletare una procedura ad evidenza pubblica, esente da elementi che potessero produrre rilevi e contestazioni tali da dover procedere all'annullamento - per servizi affidati sinora a cooperative sociali del territorio, non rischi di danneggiare irreparabilmente un settore dell'economia regionale particolarmente meritevole di tutela, in quanto anche attento all'inserimento lavorativo di soggetti a vario titolo svantaggiati;

2- se la procedura seguita dall'Amministratore unico della società IRMA sia conforme al Piano annuale delle Attività per l'anno 2011 della società stessa approvato con D.G.R. 286 in data 08/03/2011;

3- se l'accorpamento, realizzato nella Determina n. 38/2011 dell'Amministratore unico della IRMA, delle attività di reception con quelle di centralino e gestione dell'ufficio postale della Giunta regionale, non essendo queste ultime due inquadrabili nella definizione data al servizio di Reception dal capitolato tecnico della gara Consip, non sia improprio e, pertanto, che queste non possano essere affidate con le modalità sopraindicate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2011 alle 18:05 sul giornale del 30 luglio 2011 - 2330 letture

In questo articolo si parla di politica, massimo binci, Sinistra Ecologia Libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/nWU





logoEV
logoEV