A San Ginesio un convegno regionale per parlare di economia e territorio boschivo montano

2' di lettura 08/07/2011 -

Si è svolto giovedì (7 luglio) a San Ginesio il convegno dedicato all’Anno internazionale delle Foreste. L’incontro, patrocinato dal Consiglio regionale è stato organizzato dalla Comunità Montana dei Monti Azzurri.



I lavori sono stati aperti dal Consigliere regionale dei Verdi Adriano Cardogna che, portando i saluti del Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche Vittoriano Solazzi, ha voluto porre l’accento su come:“ attraverso la costituzione di società di gestione forestale si possa trovare la via d'uscita alla storica crisi dei territori montani e all'abbandono delle foreste. Si tratta – ha affermato il consigliere - di un'opportunità unica sia per i lavoratori forestali sia per le proprietà collettive e i privati che, finalmente, potrebbero uscire dalla fase di stallo gestionale in cui si trovano da decenni.”

Il convegno, infatti è servito a fare il punto sulla situazione socio economica legata al territorio boschivo e montano delle Marche. Un tema molto caro alla Giunta regionale che come ha detto Paolo Petrini, Vice Presidente della Giunta regionale e Assessore all’Agricoltura: “è sensibile alle istanze e alle esigenze delle comunità locali che vivono in montagna per le quali vi è la piena disponibilità a finanziare eventuali progetti da realizzare in aree montane, ridistribuendo le risorse non spese”. L'evento di San Ginesio ha rappresentato anche l’occasione per presentare la Società di Gestione Forestale costituita dalla Comunità Montana dei Monti Azzurri e dal Consorzio di Cooperative Forestali “Marche Verdi”, e per illustrare uno studio, finanziato dalla Regione sulla:“Cooperazione forestale nelle Marche: da esecutori a gestori diretti del territorio”.

Lo studio, partendo dall'esame delle risorse forestali del territorio della Comunità Montana dei Monti Azzurri, ha messo in evidenza le sue potenzialità, le criticità e le possibili soluzioni per il rilancio dell'economia montana. Altri elementi interessanti sono emersi nel corso della tavola rotonda, coordinata dal dott. Paolo Mori direttore della rivista Sherwood, alla quale hanno preso parte i rappresentanti della Regione Marche, Assam, Università Politecnica delle Marche, Corpo Forestale, UNCEM, Federforeste, Centrali Cooperative, Marcheverdi, Coldiretti, Consorzio Forestale COLAFOR.

Rilevanti sono le possibilità di sviluppo dell’economia forestale riguardo i risultati connessi all’utilizzo della biomassa forestale per uso energetico, n stretta correlazione con il presidio del territorio, la difesa del suolo, la tutela delle aree montane e delle Foreste nell’anno a loro dedicato, il 2011, per il rilancio della permanenza delle popolazioni e del lavoro nella montagna.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2011 alle 17:22 sul giornale del 09 luglio 2011 - 2349 letture

In questo articolo si parla di attualità, san ginesio, marche, Assemblea legislativa delle Marche, foreste

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/m8d





logoEV