counter

XXV Congresso Eucaristico, Spacca: 'Un riconoscimento allo spirito accogliente delle Marche'

XXV Congresso Eucaristico 4' di lettura 27/06/2011 -

Un evento eccezionale per il mondo intero nella cornice di una regione “da scoprire all’infinito”. Dal 3 all’11 settembre 2011 le Marche ed in particolare l’Arcidiocesi di Ancona di Ancona ospiteranno il XXV Congresso eucaristico nazionale. Il tema più che mai attuale “Signore da chi andremo? Eucarestia per la vita quotidiana” richiama l’inquietudine dell’uomo di fronte a scelte difficili.



“ La Regione Marche – commenta il presidente della Regione Gian Mario Spacca - è onorata di ospitare il XXV Congresso Eucaristico Nazionale, evento straordinario il cui significato profondo di pace, solidarietà, vicinanza e gioia nella fede sarà esaltato dalla presenza del Santo Padre Benedetto XVI nella giornata conclusiva. Per la nostra comunità è un premio a quello spirito ospitale e aperto ai messaggi di unione e fratellanza che da sempre possiede. Accoglieremo il Santo Padre ai piedi della Cattedrale di San Ciriaco, in un luogo dalla forte valenza simbolica, su quel mare che oggi per molti significa dolore, ma anche speranza. Con questi sentimenti le Marche ed Ancona sono pronte ad ospitare migliaia di donne e uomini che vorranno vivere questo grande evento spirituale, ma anche vera e propria festa di popolo. Per loro – continua Spacca - ci sarà anche occasione di conoscere e scoprire le Marche compiendo un viaggio tra i suggestivi borghi storici che invitano ad un viaggio nella tradizione, le dolci colline, le città d’arte, la natura, i numerosi teatri storici e i musei, le spiagge e le montagne in cui ambiente e divertimento convivono in armonia. E poi il patrimonio culturale ed architettonico che consente di ripercorrere secoli in poche ore e i monasteri, gli eremi e le abbazie dove silenzio, raccoglimento e bellezza innalzano lo spirito”.

La rilevanza del Congresso Eucaristico è testimoniata anche dall’ordinanza del presidente del Consiglio dei Ministri che lo ha dichiarato “Grande Evento”. I gruppi di lavoro per l’organizzazione e la gestione del programma sono guidati da una Segreteria di coordinamento. La segreteria e i singoli gruppi sono composti dai rappresentanti del Congresso Eucaristico, del dipartimento nazionale della protezione Civile, del dipartimento di Sicurezza della Regione Marche. Molteplici i settori di intervento: ordine e sicurezza pubblica; trasporti e viabilità; assistenza sanitaria e accoglienza diversamente abili; servizi; ristorazione; allestimenti aree e spazi per gli eventi; informazione e comunicazione di servizio; accoglienza; ricettività e itinerari turistici e culturali; sistemi tecnologici e centri decisionali; volontariato; amministrazione. La settimana si articolerà in momenti spirituali e celebrativi, riflessioni e testimonianze e culminerà con la Santa Messa che Papa Benedetto XVI celebrerà domenica 11 settembre 2011 ad Ancona nell’area Fincantieri. Una caratteristica del prossimo Congresso Eucaristico rispetto alle edizioni precedenti riguarderà la pluralità delle sedi o diocesi – Ancona - Osimo, Fabriano, Jesi, Loreto, Senigallia – in cui verranno collocate le diverse tematiche e i vari momenti delle giornate eucaristiche congressuali.

L’intento di questa scelta è quello di coinvolgere l’intero territorio della Metropolìa, a sottolineare la dimensione popolare dell’evento congressuale. Ovviamente il momento clou sarà quella di domenica 11 settembre quando il Papa atterrerà in elicottero al Molo Wojtyla del porto di Ancona. La giornata, per la quale è previsto l’arrivo di circa 300mila fedeli, sarà seguita da tutti i media nazionali e internazionali e, al di là del profondo significato spirituale di questo appuntamento, le Marche avranno l’opportunità unica di promuovere l’immagine del proprio territorio a livello mondiale. L’auspicio è quello di rafforzare un’immagine turistica di grandissima qualità, di restituire la percezione di una terra in cui si vive molto bene, in quanto regione con la più alta speranza di vita in Europa. Non è la prima volta che le Marche si preparano ad ospitare grandi eventi promossi dalla Chiesa. Ricordiamo le visite di Beato Giovanni Paolo II, di Papa Benedetto XVI e l’Agorà dei Giovani: momenti che hanno segnato la storia recente della comunità marchigiana, lasciando un ricordo indelebile di giornate vissute intensamente. Sarà certamente così per il Congresso Eucaristico Nazionale di settembre.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2011 alle 17:00 sul giornale del 28 giugno 2011 - 1988 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, gian mario spacca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/mC5





logoEV
logoEV