counter

Italia-Kazakhstan, ad Ancona la celebrazione dei 20 Anni di Indipendenza della Repubblica

3' di lettura 24/06/2011 -

L’Italia e il Kazakhstan hanno celebrato venerdì due importanti anniversari, con un evento di scena ad Ancona. L’Italia, che ricorda i suoi 150 anni d’Unità nazionale, ha accolto nel capoluogo marchigiano la giovane Repubblica dell’Asia centrale che venti anni fa conquistò la propria indipendenza.



L’evento: “20° Anniversario dell’indipendenza del Kazakhstan e del 150° anniversario dell’Unità d’Italia”, è stato organizzato dalla Regione Marche che ha accolto l’invito a essa rivolto dall’Ambasciata kazaka di Roma e da ISIAMED (Istituto Italiano per l’Asia ed il Mediterraneo). “Siamo particolarmente onorati – ha detto il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca – che le Marche siano tra le Regioni scelte per ospitare le celebrazioni congiunte delle due importanti ricorrenze per il Kazakhstan e per l’Italia. Ci onora, in particolare, la presenza di S.E. l’Ambasciatore del Kazakhstan Almaz Khamzayev. Il Kazakhstan è un Paese straordinariamente interessante, in forte crescita, un ponte verso Oriente tra Europa e Asia. Le Marche, nella loro strategia verso Est, intendono approfondire le possibilità di collaborazione economica, culturale, nelle infrastrutture e nei servizi, con questo Paese. L’evento di oggi rappresenta un importante momento di confronto e vicinanza tra due realtà così lontane, ma così fortemente motivate a rafforzare lo scambio reciproco. Obiettivo della manifestazione è quello di concorrere a rinsaldare il modello di dialogo politico e culturale e di cooperazione economica e scientifica, già da tempo avviato con successo, tra Italia e Kazakhstan. Un modello che la Regione Marche , da sempre aperta al confronto con l’estero e con le più diverse realtà internazionali, sposa con grande convinzione”.

L’evento marchigiano è il primo di quattro giornate celebrative dei due anniversari che ISIAMED curerà entro l’anno. Le altre si svolgeranno in autunno a Bologna, Bari e Roma. “ La nuova Nazione – ha affermato il presidente ISIAMED, Gian Guido Folloni – rappresenta per dimensione, posizione strategica, popolazione, risorse, storia e cultura un ponte naturale tra Europa ed Asia” La giornata celebrativa si è articolata su tre momenti. La mattina è stata dedicata al momento istituzionale al quale hanno preso parte il Presidente della Regione Gian Mario Spacca e S. E. l’Ambasciatore del Kazakhstan Almaz Khamzayev, presente il presidente di ISIAMED, Gian Guido Folloni.

Nel pomeriggio, nella sala congressi dell’hotel Emilia di Portonovo, è in programma la tavola rotonda “Le opportunità di cooperazione economica offerte oggi all’Italia dal Kazakhstan” dedicata a creare conoscenza e occasioni d’incontro tra il sistema imprenditoriale marchigiano e la realtà della giovane Repubblica in forte crescita, che insiste su un vastissimo territorio, ricca di risorse ed interessata alla tecnologia ed al lavoro italiani. Assieme ai protagonisti della mattina, che portano il loro saluto, vi prendono parte Adriano Massone, direttore ICE Marche, Alberto Castronovo, Simest spa, Federico Bressan SACE, Antonio Passeri, presidente Renco spa. La giornata si concluderà con un Saluto musicale – dalle 17,30 alle 18,00 – in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi. Musiche di Mozart, Rossini, Verdi, Puccini, De Curtis. Interpreti cantanti lirici italiani e kazaki.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2011 alle 17:38 sul giornale del 25 giugno 2011 - 1709 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, kazakhstan

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/mxm





logoEV