counter

Porto Recanati: anziano picchiato. L'uomo: 'Una spedizione punitiva'

Lesioni 1' di lettura 22/06/2011 -

Sembra sia stata una vera e propria aggressione punitiva quella subita lunedì nel tardo pomeriggio da un anziano portorecanatese, A. Z., di circa settant’anni, che ha dovuto far ricorso alle cure dei medici per una serie di lesioni al volto e al petto.



I motivi non sono ancora chiari, resta una situazione da chiarire, ma vero è che l'uomo ha ricostruito l'aggressione raccontando che si trovava nel suo garage nella zona del parco Bronzini, nel quartiere di Montarice ed era intento a telefonare. La linea va e viene e l'uomo come tutti farebbero si spazientisce tanto che dopo ripetuti tentativi di chiamata, in uno sbotto di rabbia e frustrazione chiude la telefonata con il più classico degli epiteti.

Proprio in quel momento si trovava a passare davanti al garage, in bicicletta, un altro portorecanatese con cui A.Z. ha vecchie questioni in sospeso, ruggini mai del tutto superate. Forse questi ha creduto che l’epiteto fosse diretto a lui, fatto sta che dopo qualche minuto in garage si sarebbe presentato il figlio della compagna, un giovane sui trent’anni, che senza ragione alcuna avrebbe prima scalciato una sedia che intralciava il passo e poi avrebbe affrontato l’anziano prendendolo al pugni e colpendolo duramente al volto e al petto.

Una vicenda da chiare dunque, restano di certo solo le tumefazioni sul volto dell'uomo a raccontare questa strana vicenda.






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2011 alle 16:02 sul giornale del 23 giugno 2011 - 2214 letture

In questo articolo si parla di cronaca, anziani, porto recanati, lesioni, spedizione punitiva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/mrE





logoEV
logoEV