counter

Falconara: bonifica, dal ministero dell'Ambiente 3,2 milioni

gian mario spacca 2' di lettura 16/06/2011 -

Le sollecitazioni della Regione Marche sul Ministero dell’Ambiente per il trasferimento dei fondi per la bonifica delle aree pubbliche ricadenti nel Sito di Interesse Nazionale di “Falconara Marittima” hanno avuto finalmente esito positivo.



Nei giorni scorsi infatti il Ministero ha comunicato l’avvenuto accredito dei 3,2 milioni previsti dall’Accordo di Programma del luglio 2010. Ne danno comunicazione il presidente della Regione, Gian Mario Spacca e l’Assessore all’Ambiente della Regione Marche, Sandro Donati, che esprimono grande soddisfazione per il trasferimento delle risorse che consentiranno, con il coinvolgimento dell’ARPAM e dell’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), la realizzazione di numerosi interventi. “Attendevamo da tempo la disponibilità di queste risorse che sono destinate – sottolinea Spacca – a realizzare interventi in un’area particolarmente sensibile. Interventi che consentiranno di bonificare e mettere in sicurezza aree pubbliche, a tutela della comunità e dei cittadini falconaresi”. Fra gli interventi più significativi, la bonifica delle aree comunali e di interesse pubblico nell’area del “Sottopasso di via Monti e Tognetti” e dell'area del campo sportivo al confine con Montemarciano di proprietà della “Parrocchia di Santa Maria della Neve e San Rocco”; la messa in sicurezza dell’area marino costiera; lo studio e la messa in sicurezza della falda acquifera; lo studio dei valori di fondo naturale riferito ai metalli.

La prima fase delle operazioni prevede la redazione del Piano di caratterizzazione (indagini, campionature, analisi). L'Accordo con il Ministero per l’area che è stata dichiarata Sito di Interesse Nazionale prevede interventi di bonifica solo per le aree pubbliche o di interesse pubblico presenti, mentre le altre operazioni su terreni privati sono a carico dei proprietari. L’Assessore Donati evidenzia che questo risultato è anche il frutto di una proficua e leale collaborazione con il Ministero dell’Ambiente che ha mantenuto il suo impegno pur in un non facile contesto di congiuntura economica. “Immettere sul territorio risorse per 3,27 milioni di euro - conclude Donati - non solo aiuta a risolvere un grande problema dell’area ad elevato rischio di crisi ambientale, ma è anche un importante volano economico. Gli Uffici regionali sono già al lavoro per mettere a punto le procedure per l’avvio degli interventi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2011 alle 16:54 sul giornale del 17 giugno 2011 - 2143 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, gian mario spacca, falconara marittima, bonifica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/mbo





logoEV
logoEV