counter

Ancona: calci e pugni ad un coetaneo per 300 euro, arrestati

Carabinieri 1' di lettura 10/06/2011 -

Aggressione e lesioni le accuse di cui dovranno rispondere due anconetani arrestati dai Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile, guidati dal tenente Francesco Filippo, quali autori di una violenta lite in via Ruggeri ad Ancona.



I due giovani aggressori, che avrebbero aggredito e colpito con calci e pugni un coetaneo al quale avrebbero prestato 300 euro mai avuti indietro, sono D.P. di 37 anni e D.P. di 31 anni. Entrambi operai del posto che sono stati quindi condotti presso il carcere anconetano di Montacuto. Il gip, che ha convalidato l'arresto, li ha rimessi in libertà.

La vittima, che ha riportato fratture al viso e alla testa, diverse contusioni e traumi cranici e facciali, è stato soccorso dai militari e del personale medico del 118 che lo ha accompagnato in ospedale per le cure. I medici lo hanno giudicato guaribile in 30 giorni.






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2011 alle 14:41 sul giornale del 11 giugno 2011 - 1174 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ancona, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/lUg





logoEV