Fano: Franca Moschini e Angioletta Jannucci in concerto al Teatro Della Fortuna

Franca Moschini 3' di lettura 12/05/2011 -

Terzo appuntamento domenica 15 maggio alle 12.00, al Teatro della Fortuna con i “Concerti di Mezzogiorno”, ciclo di appuntamenti con la musica da camera seguiti da un aperitivo a teatro. La rassegna, al suo secondo anno, è diretta da Noris Borgogelli e organizzata da Fondazione Teatro della Fortuna in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro. Già protagonista del primo concerto in coppia con il mezzosoprano Agata Bieñkowska, torna ad esibirsi la pianista Franca Moschini, in duo questa volta con la violinista Angioletta Jannucci.



La Jannucci è una giovane e molto promettente musicista pesarese di ventisei anni, già ben distintasi nel ruolo di spalla di primo violino nell’Orchestra Giovanile Italiana e in quella dell’Accademia Mozart di Bologna, delle quali fa parte dallo scorso anno. Inizia giovanissima a studiare lo strumento e a nove anni vince il primo concorso internazionale. Si diploma a Pesaro con il massimo dei voti sotto la guida dell’indimenticato Antonio Bigonzi. Come primo violino ha suonato sotto la guida di Riccardo Muti, Gabriele Ferro, Jonathan Webb e Andrea Battistoni. Si è esibita in Italia e all’estero. Attualmente prosegue lo studio del violino e frequenta il corso di perfezionamento di musica da camera all’Accademia musicale di Firenze.

Franca Moschini, una vera istituzione dell’ambiente musicale fanese, si è diplomata giovanissima in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Pesaro e successivamente si è perfezionata col Maestro Fausto Zadra all’“Ecole internationale de piano” di Losanna. Ha vinto numerosi primi premi assoluti in prestigiosi concorsi pianistici ed è stata invitata a suonare da importanti associazioni musicali in Italia e all’estero. Si dedica da sempre alla musica da camera collaborando con formazioni con le quali ha partecipato a concorsi nazionali ed internazionali vincendo premi e concerti in tutto il mondo. È docente presso il Conservatorio di Matera.

Il concerto prevede quattro brani, il primo e l’ultimo per pianoforte e violino, i due centrali per violino solo. Si comincia con la Sonata in sol maggiore, KV 301 di Mozart e si chiude con l’Introduzione e Rondò capriccioso, op. 28 di Camille Saint-Saëns, per i due strumenti. Nel mezzo due brani conosciutissimi e di grande effetto, la “Ciaccona” di Johann Sebastian Bach, quinto ed ultimo movimento della Partita n. 2 in re minore, BWV 1004, tra i più alti monumenti della letteratura violinistica di tutti i tempi, e uno dei sempre apprezzati e sorprendenti 24 Capricci, op. 1 per violino solo di Nicolò Paganini, il n. 13 in si bemolle maggiore.
Come di consueto, al termine del concerto sarà offerto un aperitivo nel foyer del teatro.

Prossimo appuntamento con I Concerti di Mezzogiorno:
22 maggio Trio Ayesha: Marco Massa clarinetto, Michele Vagnini viola e Ramzi Hakim pianoforte.

Inizio concerti ore 12.00.
Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti di sola platea.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2011 alle 17:26 sul giornale del 13 maggio 2011 - 2446 letture

In questo articolo si parla di teatro, fano, spettacoli, teatro della fortuna, Fondazione Teatro della Fortuna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/kHL