Amati, Magistrelli e Merloni del PD si appellano al senso di responsabilità politica

partito democratico 2' di lettura 10/04/2011 -

Ancona è il capoluogo di Regione e merita la massima attenzione politica. L’amministrazione Gramillano è la nostra amministrazione, anche se pensiamo che dovrebbero sentirla loro anche molti attuali detrattori. E’ l’amministrazione di una grande città che oggi, come avviene in tutte le città italiane, vive le difficoltà economiche che questo Governo di destra impone.



Anche per questo ci vorrebbe più responsabilità e rispetto per chi , come il sindaco, svolge un ruolo politico considerato il più difficile nel confronto quotidiano con le necessità e i disagi di tanti cittadini e ospiti. L’onorevole Favia chiede invece di “staccare la spina” al governo della città. Noi siamo convinte che sbagli, sia nella forma che nella sostanza. Nella forma perché la frase in sé dimostra poco rispetto per le persone, sia quelle di cui si discute, sia le tante che purtroppo vivono attaccate a una spina. Nella sostanza perché è chiaro a tutti che la vicenda Multiservizi è solo il “casus belli” , e cioè non è essa il problema .

Il problema è la guerra incessante , per non dire ossessiva, che è stata condotta dall’interno, quotidianamente contro Gramillano e la sua amministrazione. Quando si vuole lavorare insieme e insieme risolvere i problemi della gente, primo se non unico impegno di che amministra, altro è il modo di operare, come infatti l’IDV dimostra in Regione e in tante amministrazioni. Inoltre serietà e sobrietà sono valori fondanti e imprescindibili che non sempre si ritrovano e che Gramillano certamente può portare meglio di altri come contributo personale non secondario nel governo di Ancona. Anche per questo andrebbe aiutato nel suo difficile compito e non quotidianamente ostacolato dall’interno della sua maggioranza.

Per questo ci appelliamo alle donne e agli uomini che condividono il senso di responsabilità nell’azione politica, a partire dalle donne e dagli uomini dell’IDV, perché si recuperi la comune volontà di lavorare assieme per il bene della città e non si dia invece una mano alla destra che sta dimostrando ogni giorno a tutti in che conto tenga il bene della Nazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2011 alle 04:08 sul giornale del 11 aprile 2011 - 2329 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, marche, pd, pd marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jsB