La denuncia dei sindacati di categoria: 'Licenziati sei lavoratori della C.p.m.a.'

1' di lettura 06/04/2011 -

Le segreterie regionali sono venute a conoscenza di come, nella mattinata di venerdì scorso, siano state recapitate sei lettere di licenziamento in tronco ad altrettanti lavoratori della C.P.M.A.



Da tempo il responsabile della Cooperativa aveva già manifestato l’intenzione di porre in mobilità tale personale rendendosi indisponibile a qualsiasi forma di utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga che, paradossalmente, potevano essere attivati con un risultato economico equivalente, senza mettere “in mezzo alla strada” i lavoratori.

Il Sindacato sin dall’inizio aveva cercato di sensibilizzare le Istituzioni, le Ferrovie, le Associazioni Datoriali, il Consorzio Nazionale Cooperative Pluriservizi titolare dell’appalto, ma purtroppo chi voleva l’allontanamento di questi lavoratori, incurante di qualsiasi possibilità di mediazione, ha fatto si che in maniera mirata si realizzasse quanto descritto.

Sicuramente le OO.SS. non abbandoneranno i lavoratori, tanto più che non era mai successo a memoria d’uomo un fatto simile negli appalti ferroviari. Pertanto, dichiarano lo stato d’agitazione del personale addetto agli appalti ferroviari di tutte le aziende operanti nella Regione Marche, preannunciando una prossima giornata di lotta.

FILT CGIL FIT CISL UILTRASPORTI SALPAS-ORSA SMA FAST UGL A.F.

Segreterie Regionali Marche






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2011 alle 19:20 sul giornale del 07 aprile 2011 - 1676 letture

In questo articolo si parla di attualità, trasporti, Fit Cisl Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jk1