Porto Recanati: ruba un portafogli e parte per la vacanza, denunciato

carta di credito 1' di lettura 30/01/2011 -

Sottrae il portafogli contenente soldi e carte di credito ad un porto recanatese, preleva tutto il contante del bancomat prima che venisse bloccato con il numero verde, fa il pieno ad un distributore e parte con la compagna per una "vacanza" a Madonna di Campiglio.



Giunto nella località sciistica, però, l'uomo ha avviato un'attività di spaccio di stupefacenti in una discoteca del luogo insieme alla compagna. Un paio di giorni e i due vengono tratti in arresto dai Carabinieri di Madonna di Campiglio.

Nel frattempo il porto recanatese ha regolarmente sporto denuncia ai militari di Porto Recanati che, a seguito delle indagini e degli accertamenti, sono risaliti all'autore del furto. Il tunisino, al momento dell'arresto, era stato trovato in possesso di carte di credito e bancomat. E i riscontri che i Carabinieri porto recanatesi hanno chiesto ai colleghi trentini hanno così permesso di ricostruire l’intera vicenda. Ad agevolare l'utilizzo del bancomat, il codice segreto annotato in un foglietto all'interno del portafogli stesso.

Pertanto il tunisino e la compagna, che si trovano ancora rinchiusi nel carcere di Trento per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati deferiti con l'accusa di furto aggravato e frode informatica.






Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2011 alle 00:05 sul giornale del 31 gennaio 2011 - 840 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, porto recanati, carta di credito, Sudani Alice Scarpini, madonna di campiglio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gQr





logoEV