Latini: 'Per le R.s.a. impegni concreti e veri'

disabili 1' di lettura 28/01/2011 -

Le residenze protette per i non autosufficienti debbono essere effettivamente aiutate, così come previsto negli obiettivi della Regione per il settore del sociale e come del resto programmato dalla stessa.



Senza una idonea capacità finanziaria le residenze protette non potranno essere in grado di offrire i servizi indispensabili all’assistito. Le rette sono tra le più basse d’Italia (euro 66,00 al giorno) e sono ferme dal 2004. Oggi con tali rette non si riesce più ad offrire i servizi indispensabili.

Aumentare il minutaggio non significa risolvere il problema delle impostazioni di partenza delle residenze protette. Occorre trovare un momento di sintesi e fare un passo avanti perché solo così andremo a gestire un settore determinante per il nostro futuro a seguito dell’innalzamento della vita media e daremo quelle risposte che terranno unite le fondamenta dello stato sociale.


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2011 alle 18:33 sul giornale del 29 gennaio 2011 - 688 letture

In questo articolo si parla di disabili, attualità, osimo, dino latini, residenza protetta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gOE





logoEV