Latini: 'Il commercio va incrementato con una politica di card'

Dino Latini 1' di lettura 28/01/2011 -

La questione delle deroghe dei negozi è un nodo centrale del commercio, dibattuta nell’interrogazione da me presentata e discussa all’ultimo consiglio regionale.



Se non mettiamo mano ad un riordino vero con una priorità di difesa dei piccoli e medi negozi il rischio di uno svuotamento delle capacità imprenditoriale e di tenuta del settore è più che certo, in favore delle grandi catena nazionali e internazionali che tranciano l’occupazione e sfruttano ai massimi sistemi quella che utilizzano.

Necessita un piano di concerto con le altre regioni vicine per il contingentamento delle deroghe e la valorizzazione delle stesse nelle giornate più opportune per i clienti. Bisogna inoltre mettere mani ai contributi a favore del piccolo bottegante, altrimenti si parla al vento e si ottiene solo ben poco di quello che si vorrebbe designare sui strumenti urbanistici e sulle normative di settore.

Il commercio va incrementato con una politica di card, sovvenzioni, aiuti e avvii di nuove iniziative che deve vedere sulla stessa filiera comuni, provincie, regione e associazioni di categoria e bisogna anche scegliere in modo chiaro quali sono le zone da implementare e quelle da limitare.


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2011 alle 17:01 sul giornale del 29 gennaio 2011 - 581 letture

In questo articolo si parla di commercio, politica, osimo, dino latini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gNJ





logoEV