Beni culturali: contraffazione alta ma diminuiscono i furti

archeologia 1' di lettura 28/01/2011 -

Nel corso del 2010 i Carabinieri del Nucleo per la tutela del patrimonio culturale di Ancona hanno posto a sequestro 1775 opere contraffatte. Questo il bilancio delle operazioni dei militari nelle Marche che hanno portato alla denuncia di 66 persone e all'arresto di 3 per reati vari contro l'ambiente e il patrimonio.



La Regione, infatti, pur non essendo terra di scavi clandestini risulta essere zona di collezionismi illegali di reperti archeologici e paleontologici. Secondo i dati dei Carabinieri gli oggetti sequestrati sono 256 nel primo caso e 299 nel secondo. Nel corso del 2010, però, sono diminuiti i furti delle opere d'arte e dei beni archeologici.






Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2011 alle 20:10 sul giornale del 29 gennaio 2011 - 682 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, archeologia, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gPi