Ricerca, sviluppo e innovazione: 14 milioni per sostenere il rilancio economico

Sara Giannini 3' di lettura 27/01/2011 -

Promozione della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale nelle piccole e medie imprese. Promozione dell’innovazione dei processi aziendali. Sono questi i bandi di agevolazione che la Regione mette a disposizione del sistema imprenditoriale regionale per contribuire a mettere definitivamente alle spalle la crisi.



Strumenti che movimentano risorse rilevanti, pari a oltre 14 milioni di euro complessivi, di cui circa 6 per la ricerca e circa 8 per l’innovazione. “La situazione congiunturale – osserva l’assessore alle Attività produttive, Sara Giannini – è ancora difficile e come ricordato dal Presidente Napolitano, occorre tentare in tutti i modi di aumentare il tasso di sviluppo economico, affinché la perdita di ricchezza registrata durante la crisi degli ultimi anni, sia al più presto recuperata. E’ noto il contributo all’occupazione e allo sviluppo del sistema delle piccole e medie imprese, ossatura dell’economia regionale. Per questo puntiamo con decisione a promuovere gli investimenti aziendali maggiormente efficaci per innalzare il livello competitivo. Ricerca e innovazione ricevono quindi grande attenzione da parte del governo regionale, i nostri bandi mirano infatti a valorizzare le specializzazioni regionali, attraverso metodologie innovative, come domotica e green economy. Inoltre per dare massima diffusione alle opportunità offerte da questi bandi e per chiarire gli aspetti applicativi connessi, i funzionari regionali sono impegnati in questi giorni in incontri sul territorio, con appuntamenti in ogni capoluogo di provincia”.

Mercoledì è infatti stata la volta di Fermo, mentre il 7 febbraio l’incontro sarà organizzato ad Ascoli Piceno e nei giorni scorsi sono state interessate Ancona, Macerata e Pesaro. I funzionari regionali hanno inoltre partecipato a diversi incontri organizzati da Enti Locali, Parco tecnologico e scientifico e da altri soggetti del territorio, mentre ulteriori incontri sono in corso di programmazione. Nel dettaglio il bando dedicato a ricerca e sviluppo prevede contributi in conto capitale e in conto interessi alle micro, piccole e medie imprese, in forma singola o aggregata anche mediante contratto di rete. L’aiuto è finalizzato alla realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo, in collaborazione con organismi di ricerca e/o parchi scientifici e tecnologici e/o centri per l’innovazione ed il trasferimento tecnologico. Vengono finanziati gli investimenti sostenuti in specifici ambiti tematici quali energie rinnovabili, efficienza energetica ed ecosostenibilità di prodotti e processi, domotica per l’Ambient assisted living, materiali innovativi e soluzioni tecnologiche avanzate nei prodotti “Made in Italy” “verdi”. Le domande andranno presentate entro il 28 febbraio 2011.

Il bando dedicato all’innovazione intende invece incentivare le piccole e medie imprese industriali e artigiane per la realizzazione di progetti di sviluppo aziendale nell’innovazione di prodotto, in quella organizzativa, commerciale e/o di processo, nella tutela della proprietà intellettuale e difesa del “Made in Italy”. Le domande andranno presentate entro il 3 marzo 2011. Informazioni e bandi reperibili su www.impresa.marche.it, il rinnovato portale regionale dedicato all’impresa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2011 alle 17:27 sul giornale del 28 gennaio 2011 - 568 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, sara giannini, ricerca, sviluppo, innovazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oHs





logoEV