Eusebi (IdV): 'L'IdV non ha affatto tradito il mandato popolare'

Italia dei Valori 2' di lettura 26/01/2011 -

Con molta pacatezza è necessario rispondere ad alcune accuse e inesattezze apparse sulla stampa. L’IDV non ha affatto tradito il mandato popolare e non ha fatto da sponda all’opposizione: l’IDV ha solo presentato un proprio emendamento nell’interesse della città (fare l’impianto di trattamento rifiuti alla Baraccola significherebbe rovinare l’ultima area di espansione che c’è ad Ancona Sud, quando a Saline non si rovina nulla e si potrebbe scaricare il traffico dei rifiuti dalle strade cittadine all’A14), emendamento su cui appena sette giorni prima il PD era d’accordo, e se lo è votato.



Se poi altri lo hanno votato ed è passato, trattasi della volontà del consiglio comunale di Ancona e il PD lo ha ratificato votando la mozione come emendata. Non è concepibile che se il sindaco e il PD prendono una decisione essa sia immodificabile e se qualcuno non è d’accordo commette il reato di lesa maestà.

Quanto alla presunta inaffidabilità dell’IDV (parla per noi tra l'altro, la votazione segreta sul caso neve, tanto temuta da tutti e svoltasi senza nessuna sorpresa), potremmo dire lo stesso del PD che un giorno concorda una cosa e il giorno dopo la nega e che tenta spesso di imporre il proprio punto di vista con la forza dei numeri. Però, vogliamo essere ottimisti e condividere le parole di chi, incluso il sindaco, vogliono seguirci sulla strada dell’individuazione dei punti del programma da attuare subito, di soluzioni concrete, di una tempistica, di attuatori responsabili e di un metodo che consenta anche ai partiti più piccoli del PD di veder attuata qualche propria idea nell’interesse della comunità quando l’argomento non è contenuto nel programma di governo.

Questa è l’idea di una IDV compatta: non esistono quelle differenze che qualcuno agita. Consiglieri e assessori sono un blocco unico e coeso col partito, le cui decisioni vengono attuate indipendentemente dalle opinioni personali, una volta che gli organi collegiali hanno assunto una decisione. Se poi qualcuno intravede una strada senza IDV, prego, si accomodi, ci provi pure.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2011 alle 17:46 sul giornale del 27 gennaio 2011 - 766 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, idv, Paolo Eusebi, IdV Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gIw


marco rossi

Commento sconsigliato, leggilo comunque