Consorzio Marche spettacolo, eletti gli organi direttivi

spettacoli estivi 2' di lettura 25/01/2011 -

Dopo la costituzione del Consorzio Marche Spettacolo nel dicembre scorso, martedì pomeriggio si è svolta a Palazzo Raffaello la prima riunione dell’assemblea dei soci fondatori. Nel corso della riunione è stato eletto presidente del Consorzio l’avvocato Carlo Pesaresi, assessore alla cultura della Provincia di Ancona.



Membri del Comitato direttivo sono stati invece eletti Flavio Cavalli direttore del Rof, Fabio Tiberi direttore della Form, Luciano Messi direttore dello Sferisterio, William Graziosi amministratore delegato della Fondazione Pergolesi - Spontini. I voti sono stati espressi all’unanimità. Alle elezioni non ha partecipato l’assessore alla cultura del Comune di Ancona (con delega del sindaco Gramillano alla Fondazione Muse e al Teatro Stabile) Andrea Nobili. Va in questo modo a compimento la prima fase di un lungo periodo di lavoro che ora proseguirà con un programma altrettanto intenso incentrato sullo sviluppo di nuove iniziative e sulla razionalizzazione e ottimizzazione delle risorse. Il presidente Pesaresi ha già convocato il prossimo incontro per il 3 marzo. Nel corso dell’assemblea verrà varato il piano di lavoro. Tra i temi prioritari l’unificazione dei servizi di consulenza (in campo fiscale, tributario, legale, del lavoro, di igiene e sicurezza, assicurativo, amministrativo) e di biglietteria, la pianificazione di campagne di comunicazione e di promozione al fine di ottenere condizioni di acquisto più vantaggiose, l’ottimizzazione dei costi per le sedi e per le altre esigenze logistiche (stoccaggi allestimenti e infrastrutture di scena).

All’ordine del giorno anche l’ideazione e la gestione di progetti speciali anche a livello internazionale, l’istituzione di corsi per le professioni legate al settore e di borse lavoro, lo sviluppo di forme di circuitazione dei prodotti, il coordinamento delle attività di promozione turistica e marketing territoriale. I soci promotori del Consorzio sono: l'Associazione Sferisterio; la Fondazione Rossini Opera Festival; la Fondazione Pergolesi-Spontini; la Fondazione Teatro delle Muse, la Fondazione Orchestra Regionale delle Marche, l'Associazione Musicultura per la musica. Per il settore prosa: l'Associazione Marchigiana Attività Teatrali, il Teatro Stabile delle Marche, l'Associazione Inteatro, il Teatro del Canguro. Il Consorzio si propone di allargare la propria base sociale ad altri soggetti che operano nelle Marche nel settore dello spettacolo dal vivo, alcuni dei quali, come la rete regionale del jazz, hanno già manifestato l'intenzione di aderire.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2011 alle 18:54 sul giornale del 26 gennaio 2011 - 1000 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, regione marche, spettacoli, carlo pesaresi, consorzio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gHo