Ancona: cultura della musica, l'iniziativa nazionale del PD

partito democratico 2' di lettura 21/01/2011 -

Il Dipartimento Cultura del Partito Democratico nazionale ha scelto le Marche come sede per il Convegno nazionale “Cultura della musica”, previsto per sabato 22 gennaio 2011 alle ore 10.



A conferma del ruolo importante e distintivo che la nostra regione ha in questo settore, il Teatro delle Muse di Ancona sarà la sede dalla quale il PD nazionale lancerà proposte concrete per ovviare ai disagi subiti dagli operatori del sistema dei teatri di tradizione, dei festival e delle orchestre. Il mancato reintegro del Fus, che per il 2011 toccherà il minimo storico di 258 milioni di euro, decreta la lenta e inesorabile agonia dello Spettacolo in Italia ed una messa in liquidazione dell’intero sistema. Un provvedimento grave e miope che rischia di estinguere una parte vitale della Cultura, un mondo vivo e pulsante che produce occupazione, dà un sostegno importante al turismo e crea opportunità economiche diffuse. Nelle sole Marche sono circa 2000 le persone occupate in questo settore e molte provengono dalle nostre Università, dai Conservatori e dall’Accademia di Belle Arti. L’iniziativa, sarà anche l’occasione per denunciare il divario esistente tra le risorse destinate agli Enti Lirici Sinfonici (Scala di Milano, Opera di Roma, Arena di Verona, etc) e le briciole che ne restano per finanziare le iniziative dello spettacolo dal vivo.

Anziché incentivare e promuovere il patrimonio artistico del nostro Paese, il ministero della Cultura si 'acconcia' alla richiesta del ministro dell'economia di tagliare i costi superflui. Un prezzo troppo alto da pagare: risorse, competenze, intelligenze e talenti saranno tolti al mondo e non solo all'Italia, perché la cultura è patrimonio di tutti. Il Convegno vedrà la partecipazione del Presidente della Giunta regionale Gian Mario Spacca, del segretario del Partito Democratico regionale Palmiro Ucchielli e della Presidente della I° Commissione del Consiglio regionale Rosalba Ortenzi. Dopo la relazione introduttiva di Matteo Orfini, responsabile del Dipartimento Cultura del PD nazionale, seguiranno gli interventi di Pietro Marcolini, Assessore Cultura Regione Marche e Fabrizio Bracco Assessore Cultura Regione Umbria, l’onorevole Emilia De Biasi membro della commissione cultura della Camera dei Deputati, Maurizio Roi presidente della Fondazione Toscanini, Andrea Ranieri delegato ANCI alla cultura. L’intervento conclusivo spetta a Claudio Martini, già Presidente della Regione Toscana e attuale Presidente dell’Orchestra di Toscana.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2011 alle 18:47 sul giornale del 22 gennaio 2011 - 1114 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gAe