Osimo: tutela dell'ambiente e cementificazione, il convegno del Codat

2' di lettura 19/01/2011 -

Si intitola "Le nuove invasioni barbariche" il convegno organizzato dal Codat e che si terrà venerdì, a partire dalle 17, presso l'Aula Magna di Palazzo Campana.



“Dopo le battaglie che abbiamo portato avanti in questi anni, il convegno di venerdì rappresenterà una linea di demarcazione. Adesso è arrivato il momento di iniziare a costruire qualcosa di nuovo”. Mario Donati, presidente del Comitato per la Difesa dell’Ambiente e del Territorio, presenta così l’incontro-dibattito che si terrà venerdì 21 gennaio a partire dalle ore 17 presso l’Aula Magna di Palazzo Campana. Un convegno intitolato “Le nuove invasioni barbariche”, che presenterà il “caso Osimo” come paradigma di un sistema edile ed urbanistico da superare. “Cercheremo di mettere un punto fisso – dice ancora Donati – Occorre creare un soggetto nuovo che sappia costruire un alternativa alla cementificazione, partendo dalla tutela dell’ambiente per poi arrivare a definire una legge regionale ad hoc”.

“Le nuove invasione barbariche” vedrà l’arrivo ad Osimo di relatori di fama nazionale ed internazionale in materia di ambientalismo e sviluppo sostenibile. “Per la prima volta – dice Massimo Marra del Codat – la città di Osimo ospiterà personaggi di altissimo livello. Per questo ci auguriamo una risposta forte da parte del mondo delle istituzioni e degli operatori edili”. Al convegno sono stati invitati infatti sindaci, amministratori locali e regionali, oltre che tutti gli imprenditori edili della Provincia di Ancona. “Il nostro auspicio – dice il presidente Donati – è che anche il governatore Gian Mario Spacca possa essere presente”.

Il convegno di venerdì sarà aperto dal presidente del Codat di Osimo, Mauro Donati, che dopo l’introduzione lascerà la parola a Guido Pollice, presidente di Green Cross Italia, associazione che fa parte del circuito Green Cross International, presieduta da Mikail Gorbaciof e con membri del calibro di Koffi Annan e Shimon Peres. Un’associazione che promuove la tutela dell’ambiente e riconosciuta dall’Onu. Pollice parlerà di “territorio, affare e consenso, la difesa dell’ambiente”.

Sulla problematica della cementificazione sono previsti poi gli interventi di Giorgio Nebbia (docente universitario e grande esperto di ambientalismo) e Mario Tozzi (giornalista e conduttore della trasmissione “Gaia”). Parteciperà anche convengo anche il presidente della Federazione dei Verdi, Angelo Bonelli, mentre per la Regione Marche interverrà Enzo Giancarli, presidente della Commissione Ambiente. Prevista anche la presenza di Federico Oliva, presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica.

Scopo del convegno sarà infatti “la promozione di una legge regionale che abbia tra le priorità la difesa dell’ambiente, lo stop alla cementificazione e la riqualificazione dell’esistente”. Sul tema, il coordinamento regionale per la tutela del paesaggio delle Marche lancerà una petizione popolare.








Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2011 alle 17:56 sul giornale del 20 gennaio 2011 - 876 letture

In questo articolo si parla di regione marche, enzo giancarli, politica, mario donati, emanuele barletta, massimo marra, codat, angelo bonelli, cementificazione, tutela dell'ambiente, green cross italia, mario tozi, giorgio nebbia, guido pollice, federico oliva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/guQ





logoEV