Portonovo: Fli, arrivano i vertici Fini, Bocchino ed Urso

3' di lettura 18/01/2011 -

Il Presidente della Camera è atteso a Portonovo lunedì 24 gennaio, insieme al capogruppo di Fli Italo Bocchino ed al coordinatore nazionale Adolfo Urso. Saranno presenti alla cena di gala anche il coordinatore regionale Mario Baldassari e i consiglieri regionali Daniele Silvetti e Franca Romagnoli.



Per Gianfranco Fini si tratta di un ritorno nelle Marche a meno di un anno di distanza: nel febbraio del 2010 fu infatti ospite dell’Università Politecnica per una lezione magistrale sul futuro dell’Unione Europea. Più “politico” sarà invece l’evento del prossimo lunedì, con Fini che presenzierà ad una cena di Futuro e Libertà organizzata presso l’Excelsior Hotel la Fonte di Portonovo, insieme ad altri due esponenti di spicco del neonato movimento politico: il capogruppo alla Camera Italo Bocchino ed il coordinatore nazionale Adolfo Urso.

La cena del 24 gennaio sarà propedeutica al congresso fondativo di Futuro e Libertà, che si terrà a Milano dal 12 al 14 febbraio. “Ci avvicineremo all’appuntamento congressuale dopo aver tenuto l’Assemblea Regionale nelle Marche”, dice il capogruppo Fli in Consiglio Regionale, Daniele Silvetti. Due gli appuntamenti regionali: il 22 gennaio a Senigallia per le federazioni di Ancona e Pesaro (presiderà la seduta l’on. Benedetto Della Vedova) ed il 5 febbraio a Fermo per Ascoli Piceno, Macerata e la stessa Fermo (con l’on. Viespoli a coordinare i lavori).

“Fini sta ponendo le basi politiche per il progetto di Futuro e Libertà – dice ancora Silvetti - C’è grande aspettativa per quella che è l’unica novità sostanziale nel panorama del centro-destra italiano”. E per l’appuntamento di lunedì prossimo i 350 posti disponibili “sono stati polverizzati in meno di due giorni”. “Non ci saranno solo ex An o ex Pdl – sottolinea Franca Romagnoli – Futuro e Libertà sta facendo registrare molte adesioni di persone che si avvicinano per la prima volta alla politica, o che provengono da esperienze molto lontane e diverse tra loro”. Alla cena di gala parteciperanno poi imprenditori, esponenti della società civile e delle associazioni di categoria, oltre ai vari amministratori locali di Fli.

L’arrivo di Gianfranco Fini ad Ancona si inquadra in un contesto politico nazionale in costante evoluzione, caratterizzato dalla nascita del “terzo polo” che potrebbe diventare una prospettiva concreta già in primavera, con la tornata di elezioni amministrative. “Il terzo polo è al momento un coordinamento nazionale - ricorda la Romagoli – Che poi possa diventare un soggetto elettorale e politico a pieno titolo, questo è tutto da verificare”. Ad ogni modo, Fli si prepara alla tornata elettorale e Silvetti assicura: “Ci stiamo già muovendo. Abbiamo iniziato a prendere contatti nelle varie realtà locali dove si andrà al voto. Presenteremo le nostre liste e lavoreremo già adesso per farci trovare pronti alle elezioni provinciali del 2012”.






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2011 alle 17:31 sul giornale del 19 gennaio 2011 - 958 letture

In questo articolo si parla di politica, daniele silvetti, Gianfranco Fini, Italo Bocchino, emanuele barletta, franca romagnoli, fli, adolfo urso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gsh