Roma: presentato a Roma il restauro della Madonna di Senigallia

madonna di senigallia 2' di lettura 17/01/2011 -

La Madonna di Senigallia di Piero della Francesca scopre il suo nuovo volto. È stato presentato ieri a Roma il restauro del celebre dipinto che ha contribuito a veicolare la spiaggia di velluto nel mondo della storia dell'arte.



L'evento è stato organizzato dall’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro insieme alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche e alla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Antropologici delle Marche. Ad assistere alla scoprimento del rinnovato dipinto all’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, oltre al sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro, al professor Antonio Paolucci e alla soprintendente Vittoria Garibaldi, c'era anche il sindaco Maurizio Mangialardi.

“Sono molto emozionato nel vedere un'opera così bella e importante risplendere di un rinnovato vigore -commenta Mangialardi- è anche grazie a questo capolavoro di Piero della Francesca se il nome di Senigallia è entrato a far parte della letteratura artistica. Ma non solo. In questo contesto il restauro appena completato acquista un ruolo strategico perchè contribuisce a veicolato ulteriormente il nome della nostra città nei luoghi in cui il dipinto continuerà ad essere esposto”.

La tela, che prende il nome dalla sua più antica collocazione conosciuta che è appunto la chiesa delle Grazie di Senigallia, è esposta alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino ma spesso viene ceduta “in prestito” in occasione di varie mostre itineranti. Proprio nel 2004 La Madonna di Senigallia tornò a casa in occasione della mostra “I Della Rovere: Piero della Francesca, Raffaello e Tiziano” ospitata dal 4 aprile al 3 ottobre a Palazzo del Duca. Un allestimento articolato in 16 sezioni che registrò bel 180 mila visitatori tra cui numerosi senigalliesi curiosi di ammirare dal vivo il capolavoro di Piero della Francesca. Da sempre infatti i senigalliesi devono accontentarsi della copia del dipinto esposta nella chiesa delle Grazie, proprio a ricordo dell'origine del quadro custodito ad Urbino.

E in occasione del restauro La Madonna di Senigallia è pronta ad una nuova “uscita”. L'opera infatti farà parte della mostra “Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello” che si aprirà il 29 gennaio a Forlì.








Questo è un articolo pubblicato il 17-01-2011 alle 23:44 sul giornale del 18 gennaio 2011 - 670 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, senigallia, madonna di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gqr