Montelupone: sventrarono la cambia soldi, denunciati madre e figlio

carabinieri di civitanova 1' di lettura 13/01/2011 -

Approfittando della confusione per le festività natalizie entrarono in un bar-sala giochi della Strada Regina a Montelupone e, secondo la ricostruzione dei Carabinieri intervenuti sul posto per il sopralluogo, dopo aver studiato i movimenti del titolare hanno scassinato la macchina 'cambia soldi'.



Così avrebbero agito un uomo ed una donna, o meglio, figlio e madre. Quest'ultima, nel ruolo di 'palo', avrebbe dovuto assicurarsi che nessuno notasse il figlio, autore materiale. Ma qualcosa per i due presunti ladri andò male: nonostante il rumore della gente e del bar, lo scroscio di 2400 euro in monete non è passato inosservato.

Il gestore, notato il giovane con gli arnesi da scasso ancora in mano, si è precipitato nella sala giochi per bloccare il malvivente che, nel frattempo, aveva già insaccato il bottino e si era dato alla fuga con la madre a bordo di un'auto. Immediato l'allarme al 112 dei Carabinieri della Compagnia di Civitanova che ha inviato sul posto la radiomobile di Civitanova ed i colleghi di Montelupone. I militari, coordinati dal cap. Candelli, hanno raccolto le testimonianze dei presenti ed avviato le indagini. Scavando nell'archivio fotografico del Nucleo Operativo di Civitanova, gli uomini dell'Arma hanno così composto un fascicolo fotografico dei presunti sospettati.

Giovedì la conclusione delle indagini. Si tratta di un uomo con la madre pensionata, residenti sulla costa civitanovese, che dovranno ora rispondere dell'accusa di furto aggravato in concorso.








Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2011 alle 19:01 sul giornale del 14 gennaio 2011 - 773 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova marche, montelupone, Sudani Alice Scarpini, carabinieri di civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gjv