Macerata: insegna grazie ad un diploma falso, denunciata una palermitana

Geografia giudiziaria 1' di lettura 12/01/2011 -

Per sei anni avrebbe ottenuto l'incarico d'insegnante di sostegno grazie ad un diploma di laurea spacialistica falso, riportante il timbro dell'Università di Macerata. P.L.C., 35enne palermitana, sarebbe infatti stata cancellata dalle graduatorie, licenziata e denunciata.



La donna, condannata nei giorni scorsi per la quarta volta consecutiva dalla sezione giurisdizionale della Corte dei conti siciliana, che dal 2002 al 2008 avrebbe insegnato grazie al diploma dell'Università di Macerata falso, è stata scoperta dall'Ufficio scolastico palermitano che, dopo i primi sospetti nati agli inizi del 2010, ha effettuato i controlli ed avviato le indagini.

Nel corso dei controlli l'Ufficio scolastico di Palermo ha addirittura scoperto che il diploma rilasciato alla 35enne, che riportava il timbro dell'Università di Macerata, aveva lo stesso numero di registro riportato sul diploma di un altro studente che, a differenza della palermitana, aveva regolarmente frequentato le lezioni. Pertanto P.L.C., la quarta persona condannata dopo i tre insegnanti di Favara (Ag), è stata condannata a risarcire la somma di 80.338 euro, corrispondente al danno erariale causato al ministero dell’Istruzione per gli stipendi illecitamente incassati.

Nel frattempo continuano i controlli dell'Ufficio scolastico sui diplomi rilasciati dalla Facoltà marchigiana al fine di rintracciare gli ulteriori diplomi falsi che, pur riportando il timbro dell'Università di Macerata, sarebbero stati emessi da un ente esterno.






Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2011 alle 18:59 sul giornale del 13 gennaio 2011 - 737 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, macerata, università di macerata, giustizia, Sudani Alice Scarpini, diplomi falsi, palermitana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ggT