Zaffini: 'Il blocco delle auto è discriminante'

roberto zaffini 1' di lettura 10/01/2011 -

Il blocco auto previsto ad iniziare dal prossimo mercoledì lo reputiamo discriminante perchè va a colpire unicamente i propietari di vetture vecchie che si presume siano anche i cittadini meno abbienti.



Con questo provvedimento la Regione Marche colpisce e penalizza le categorie più in difficoltà in questo momento di crisi e non si capisce proprio perchè siano solo questi, secondo l'assessore Donati, che debbano essere educati ad usare i mezzi pubblici. Ancora una volta vediamo una politica che più che risolvere il problema dell'inquinamento costringe all'acquisto di nuove auto, a discapito di altri beni di consumo, magari più necessari e meno dispendiosi per le famiglie in un momento di crisi come questo.

Ma non solo, reputiamo anche tale iniziativa inefficace per abbatere l'inquinamento perchè le vetture di nuova generazione sono inquinanti come e forse più di quelle vecchie in fase di accensione infatti i dispositivi anti-inquinamento arrivano a regime solo dopo un pre riscaldamento che comporta aver già percorso vari chilometri, quindi nei piccoli spostamenti che normalmente avvengono nelle nostre città, anche le vetture nuove continueranno ad inquinare come quelle diventate fuorilegge. Chiediamo almeno la riduzione del 50% del bollo auto delle auto diventate fuorilegge!


da Roberto Zaffini
Consigliere Regionale Fratelli d'Italia-AN





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2011 alle 16:55 sul giornale del 11 gennaio 2011 - 917 letture

In questo articolo si parla di traffico, auto, lega nord, roberto zaffini, Consigliere Regionale Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gaY





logoEV