Macerata: rissa nella notte tra cittadini stranieri, indagini ancora in corso

polizia 1' di lettura 04/01/2011 -

Continuano le indagini degli Agenti della Questura di Macerata, intervenuti alle 4 di lunedì notte in via Leopardi dove era in corso una rissa tra giovani stranieri, al fine di chiarire le dinamiche degli eventi e le relative responsabilità personali. Nel frattempo tutti i giovani sono stati identificati e deferiti.



Gli Agenti, intervenuti sul posto, hanno sorpreso i tre giovani in evidente stato di ebbrezza alcolica con lividi ed ematomi sul volto, oltre che con abiti macchiati di sangue. I tre, identificati come rumeni, nonostante ciò, negavano che fosse avvenuta alcuna rissa dichiarando di essere caduti. Gli Agenti, non credendo alla versione dei giovani, ha insistito con gli stessi che, alla fine, hanno ammesso di essere venuti alle mani con un connazionale. Accompagnati quindi al locale pronto soccorso dai sanitari del 118, i tre si sono resi nuovamente protagonisti di una rissa con il presunto aggressore giunto al pronto soccorso con lividi ed escoriazioni sul volto.

Per evitare ulteriori litigi e violenze tra il gruppo, gli Agenti hanno piantonato il pronto soccorso e riaccompagnato a casa il presunto aggressore in quanto vi erano fondati sospetti che gli altri partecipanti alla rissa lo stessero aspettando in strada per picchiarlo. Pertanto, impossibilitati a vendicarsi con il ragazzo, i tre rumeni hanno danneggiato con un bastone l'automobile della madre del presunto aggressore. I vetri, i fanali e la carrozzeria dell'Alfa 156 sono stati completamente distrutti.






Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2011 alle 18:22 sul giornale del 05 gennaio 2011 - 885 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, rissa, Sudani Alice Scarpini, questura di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/f3K





logoEV