Pesaro: rissa al campo nomadi di Villa Fastiggi, in manette due fratelli

caserma dei carabinieri 1' di lettura 03/01/2011 -

I Carabinieri di Pesaro, dopo 48 ore dalla rissa tra due famiglie rom nel campo nomadi di Villa Fastiggi, avrebbero identificato i responsabili della vicenda: i fratelli C.B. di 19 anni e D.B. di 23 anni, appartenenti ad un campo nomade poco distante dal luogo della tragedia in cui sono rimaste ferite una decina di persone, tra le quali una ricoverata in gravi condizioni all'ospedale.



La rissa, scatenata nella notte di San Silvestro, sarebbe avvenuta per futili motivi. Dapprima i membri delle due famiglie rom, ubriachi, si sarebbero aggrediti verbalmente poi, forse per una parola di troppo, sarebbero venuti alle mani. Violenza e aggressività da entrambe le parti fino a quando i due fratelli, saliti nuovamente in auto, si sarebbero diretti a tutta velocità contro le altre persone.

Pertanto i due giovani sono stati arrestati con l'accusa di omicidio plurimo tentato in concorso e denunciati per il reato di danneggiamenti. Infatti, prima di recarsi nel campo di Villa Fastiggi avrebbero infranto le finestre e la porta di un'abitazione vicina al campo nomadi. Per la lite, degenerata successivamente, i Carabinieri hanno denunciato 7 persone.






Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2011 alle 19:13 sul giornale del 04 gennaio 2011 - 858 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, rissa, villa fastiggi, campo nomadi, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/f1P