Anziani, Mezzolani replica ai sindacati: 'La Regione mantiene gli impegni'

Almerino Mezzolani 2' di lettura 28/12/2010 -

“La Regione rispetta gli impegni assunti per la non autosufficienza e stanzia le risorse concordate. Il decreto di assegnazione dei fondi è stato firmato proprio oggi. Le difficoltà vengono, pertanto, non dalla Regione, che onora i patti sottoscritti, ma dal governo nazionale che ha tagliato le risorse per il sociale e la non autosufficienza, a fronte del costante impegno della Regione verso questi settori”.



È la replica dell’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani, alle critiche dei sindacati Fnp Cisl, Spi Cgil e Uilp Uil, che hanno invitato la Regione a “mantenere gli impegni”. L’incontro con le organizzazioni sindacali su queste questioni – ricorda il dirigente del servizio Salute, Carmine Ruta – era in programma proprio per martedì, ma è stato rinviato a giovedì 30 dicembre su richiesta del sindacato. Se si fosse svolto regolarmente avremmo riepilogato quanto fatto, nell’ottica del rispetto degli impegni assunti. I fondi destinati alla non autosufficienza, con il decreto odierno, sono stati assegnati all’Asur, per una somma complessiva superiore a 13 milioni e 500 mila euro, pari allo stanziamento storico, maggiorato dell’oltre un milione e 500 mila euro concordato con il sindacato, quale quota parte, per l’anno 2010, dei 19 milioni previsti entro il triennio. Contrariamente agli anni scorsi, quando lo stanziamento avveniva a prestazioni erogate, le risorse sono subito disponibili per venire incontro alle esigenze delle persone e della famiglie coinvolte”.

La Regione , ricorda poi Ruta, “ha approvato la bozza della convenzione con gli enti gestori delle residenze protette, che recepisce le richieste del sindacato per la riduzione delle rette. L’Asur è ugualmente impegnata nella definizione degli atti amministrativi che porteranno, ci auguriamo a breve, alla firma della convezione”. Da parte della Regione – conclude Mezzolani – “c’è la volontà di non penalizzare il sociale e i servizi sanitari, settori fondamentali per la coesione della comunità marchigiana che vedono il costante e continuo impegno del governo regionale”.






Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2010 alle 18:28 sul giornale del 29 dicembre 2010 - 713 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, almerino mezzolani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fTf


La critica delle organizzaizoni sindacali è stata puntuale e precisa , non mi pare che la risposta lo sia stata altrettanto , basta semplicemente evidenziare quanto ripostato nell'articolo :
.. la regione ha approvato una bozza ... ci auguriamo a breve .... In sostanza , da una parte c'è una situazione che perdura e si aggrava , dall'altra la dichiarazione dell'ente regione che 'si stanno programmando gli nterventi '.La storia è sempre la stessa : 'stiamo lavorando'.A quando una dichiarazione su un preciso impegno ad una semplificazione organizzativa , a quando un impegno ad un rigoroso controllo sulla efficienza dell'azione ammisnistrativa ? Perchè non si firma un accordo sul monitoraggio delle azioni , per impedire che i progetti vadano avanti per anni ?




logoEV