Blocco del traffico, tutto rimandato a dicembre

inquinamento 1' di lettura 25/10/2010 -

L'assessore all'Ambiente del Comune di Ancona, Diego Franzoni, si dice "abbastanza soddisfatto" dopo il vertice in Regione con il suo collega Sandro Donati incentrato sul tema della polveri sottili e del blocco del traffico. L'orientamento è verso un rinvio dell'inizio dello stop dei veicoli. In fase di definizione anche le tipologie dei mezzi interessati dal provvedimento.



C'era grande attesa per il vertice a Palazzo Raffaello tra sindaci ed assessori dei Comuni delle Marche. Riunione che sarebbe servita ad ottenere un rinvio del provvedimento shock pensato dall'assessore regionale Sandro Donati.

Se è infatti ancora in via di definizione l'elenco delle veicoli messi al bando dalla circolazione (si parlava anche di motori Euro 1, 2, 3 e 4 sprovvisti di filtro anti particolato), la Regione avrebbe invece accolto la richiesta, avanzata da numerosi Comuni, di rinviare di almeno 60 giorni l'entrata in vigore dello stop al traffico.

"Abbiamo colto una disponibilità della Regione a venire incontro alle nostre richieste - spiega Franzoni - era impensabile imporre uno stop al traffico in tempi così stretti". A questo punto, il decreto regionale potrebbe entrare in vigore dopo Natale, così come richiesto esplicitamente dall'assessorato all'Ambiente del Comune di Ancona.

Nella giornata di martedì è previsto un nuovo vertice tecnico sull'argomento.






Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2010 alle 18:21 sul giornale del 26 ottobre 2010 - 1590 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, inquinamento, comune di ancona, sandro donati, blocco del traffico, emanuele barletta, diego franzoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dH3